Lega Giovani a Pontida, Comencini
choc contro Mattarella: «Mi fa schifo»

Vito Comencini, neo deputato della Lega
Vito Comencini, neo deputato della Lega
15.09.2019

È polemica dopo l’attacco al Capo dello Stato Sergio Mattarella da parte del deputato leghista veronese Vito Comencini, intervenuto all’assemblea della Lega Giovani a Pontida. «Certo - conclude usando una vecchia bufala che circola sui social - anche Pertini baciò la bara di Tito, quello che ha fatto le foibe».

 

«Mattarella mi fa schifo» perché «mi fa schifo chi non tiene conto del voto del 34 per cento degli italiani», ha detto il leghista. Immediata la reazione indignata di diversi esponenti politici.

 

LE REAZIONI. Il dem Emanuele Fiano della presidenza del Gruppo si dice certo che «il Deputato della Lega Comencini sarà chiamato dalla magistratura a rispondere di vilipendio al Presidente della Repubblica, sempre che lui e il suo segretario Salvini non si scusino immediatamente e ritrattino». «A me fai schifo tu - replica il senatore del Pd, Davide Faraone - Primo perché insulti un grande galantuomo come Sergio Mattarella, secondo perché dimostri di sconoscere la Costituzione e le nostre regole democratiche».

 

 

IL COMMENTO DI SALVINI. «Sono toni sicuramente sbagliati. Però, sento decine di persone che chiedono "ma perché non si vota?". Sono assolutamente convinto che si debba mantenere il rispetto, ma è anche chiaro che la maggioranza degli italiani si sente tradita e presa in giro. Siamo sempre lì: perché il Pd è al governo? A una persona normale questa sembra una follia». Così il leader della Lega, Matteo Salvini commenta, in un’intervista al Corriere della Sera, le dichiarazioni del deputato veneto della Lega Vito Comencini contro il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

1 2 3 4 5 6 >