I ciechi e ipovedenti veronesi sognano un tandem, ma servono... tappi di plastica

Tappi di plastica
Tappi di plastica
Michela Pezzani25.01.2020

La sezione scaligera dell'Unione italiana ciechi e ipovedenti con sede in Via Trainotti e di cui è presidente Marco Poltronieri si appella alla solidarietà di tutti e chiede di fare squadre per raccogliere da ora a marzo un cospicuo quantitativo di tappi di plastica poi da vendere e col cui ricavato acquistare un tandem da città da mettere a disposizione dei soci dell'associazione per poter godere del piacere del cicloturismo accompagnati dai guidatori vedenti.

«La raccolta è iniziata- spiega Silvia Cepeleaga coordinatrice dell'iniziativa- ed è una esperimento che durerà intanto fino a fine Marzo. Se avrà esito positivo, poi continuerà ma intanto ci dobbiamo concentrare su questa fase, perciò in questo periodo avremmo bisogno di tutti i vostri tappi di plastica (di bottiglie, detersivi, bagnoschiuma…), che si potranno portare alla nostra sezione nei seguenti giorni: martedì e giovedì dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 17.00, il venerdì dalle 9.00 alle 12.00».

Primo Piano
 
Incidente in autostrada verso Venezia

Ribaltamento in A4
Code di 9 km
a Verona Est-Soave

Condividi la Notizia
 
L'intervento del presidente della Regione Veneto

Zaia: «Ora ogni scelta
venga avallata
dagli scienziati»

Condividi la Notizia