Guidò ubriaca
per salvarsi da
violenza: assolta

Un alcoltest (foto archivio)
Un alcoltest (foto archivio)
F.M.16.09.2020

Si era messa al volante e aveva bevuto, ma stava scappando, stava cercando di sfuggire all’ex fidanzato violento che l’aveva appena presa a pugni. Lui l’aveva inseguita e tamponato la sua auto, fu per questo che era intervenuta una pattuglia della polizia locale che sottopose all’alcoltest lei e l’altro. Olga aveva un tasso di 1,1, le ritirarono la patente e scattò la denuncia penale per guida in stato di ebbrezza.

 

Ma ieri mattina il giudice dell’udienza preliminare Marzio Bruno Guidorizzi l’ha assolta: aveva bevuto ma stava cercando di mettersi in salvo. In pratica le ha riconosciuto l’esimente dello stato di necessità, doveva salvare se stessa da un danno grave alla persona imminente e non altrimenti evitabile.

 

Tutta la vicenda su L'Arena in edicola