Guida ubriaco,
abbatte i cartelli
e alla fine si ribalta

L'incidente in tangenziale
L'incidente in tangenziale
09.12.2019

Aveva un tasso alcolemico cinque volte quello consentito, l’automobilista veronese di 47 anni che nella notte tra venerdì e sabato è uscito di strada all’altezza dello svincolo d’uscita per l’interporto, mentre percorreva la tangenziale sud- strada regionale 62. Nell'incidente è rimasto coinvolto in modo lieve anche un Fiat Ducato.

 

Erano circa le 1.30 di venerdì notte quando l’uomo, alla guida di una Opel Astra sulla tangenziale in direzione di Verona Nord, ha cominciato ad abbattere dei paletti delimitatori della carreggiata e un segnale stradale, finendo poi fuori strada capovolto. Pochi istanti dopo, nella stessa direzione, l'autista del furgone non ha fatto in tempo a schivare il cartello stradale divelto dall'automobilista e si è ritrovato con il radiatore danneggiato, perdendo di conseguenza liquido sulla strada.

 

Sottoposto ad alcoltest, l’automobilista che è ribaltato  è risultato positivo con valori di alcolemia superiori di quasi 5 volte quelli consentiti. Per questo motivo la patente gli è stata immediatamente ritirata. Oltre al ritiro della patente e alle conseguenti responsabilità penali per il reato di guida in stato di ebbrezza aggravata dall'aver causato un incidente stradale, all'automobilista sono state contestate anche le violazioni amministrative per non aver saputo mantenere il controllo del veicolo e per aver abbattuto la segnaletica stradale, che ora è tenuto a risarcire.

Primo Piano
La senatrice Liliana Segre
 
La senatrice contro decisione di Verona

Segre: «Via Almirante
incompatibile con
mia cittadinanza»

Condividi la Notizia
 
Relazione semestrale - VIDEO

Dalla Dia nuovo
allarme mafie
a Verona

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia