Bisogna promuovere la bici facendo più piste ciclabili

Maria Mizzon al bar edicola Tiffany
Maria Mizzon al bar edicola Tiffany
C. BAZ.18.03.2019

Maria Mizzon, pensionata, compra L’Arena al bar edicola Tiffany in via Arno a Golosine e commenta le notizie del giorno. Agsm, dopo Croce è bufera politica. Qual è la sua opinione? Non ho seguito la vicenda, ma finora l’Agsm ha sempre funzionato bene. I problemi sono interni e speriamo che si chiariscano in fretta vista l’importanza dell’azienda. Ubriaco alla guida di un’auto distrugge un'isola spartitraffico a Santa Lucia. I controlli non possono arrivare ovunque e dovrebbe essere l’educazione personale di ciascuna persona a evitare il verificarsi di simili situazioni. Ci sono sempre più traffico e automobili e, complice anche la pessima abitudine di non lasciare mai i cellulari, nemmeno alla guida, i rischi di incidenti continuano ad aumentare. Anche l’Università boccia il Congresso delle famiglie. Cosa ne pensa? Le verità scientifiche sono ben diverse dai singoli valori di ciascuno e le cose non vanno mescolate. Non si può imporre la propria etica come una scienza oggettiva. Ciclabile in Valpantena da Marzana fino in città. È d’accordo? La bicicletta va promossa il più possibile e visto che pedalare in strada non è certo particolarmente sicuro, è un bene che vengano realizzate ciclabili adeguate. Scritte antisemite nei bagni. Scatta l'allarme al Polo Zanotto dell’università. Stanno succedendo episodi davvero assurdi. Si cerca di creare situazioni problematiche dove non ci sono e di sicuro il clima politico è complice di determinate ondate di intolleranza e non accettazione del diverso. •

1 2 3 4 5 6 >