Finanza sequestra
500 chili di carne
mal conservata

La Finanza sequestra carne mal conservata
La Finanza sequestra carne mal conservata
17.06.2019

La Guardia di Finanza di Trento, durante un controllo su strada, ha sequestrato per violazioni alle norme igienico sanitarie mezza tonnellata di prodotti surgelati, destinati al consumo alimentare, trasportati su un furgoncino alla cui guida era un cittadino di origine pakistana, nei cui confronti è stata elevata una sanzione amministrativa. La merce, mal conservata, era destinata ad alcuni negozi nel Veronese e a due rivendite etniche a Nago Torbole e Trento.

 

L’uomo, 22 anni, è stato fermato perché stava conducendo il mezzo conversando al cellulare. Controllando il furgoncino, i finanzieri hanno visto che c’era carne mista di pollo, vitello e tacchino, hamburger, polpette di legumi, pane e patatine fritte in forma surgelata, per un totale 500 chili di prodotto, per un valore commerciale di circa 2.000 euro, senza però che fossero rispettate le cautele minime previste dalle norme igienico sanitarie. La temperatura interna, che per gli alimenti surgelati deve essere almeno inferiore ai 18 gradi, era decisamente superiore, anche oltre le tolleranze previste per legge, mentre i prodotti erano contenuti in cartoni aperti e la carne era invece avvolta nella plastica in maniera non uniforme.

 

Inoltre tra il quantitativo di merce indicato nei documenti di accompagnamento e quello effettivamente trasportato è risultata una differenza notevole, segno che parte della merce era trasportata in nero: per questo, oltre alle sanzioni amministrative pari al 100% del valore delle merci trasportate e non registrate,  un migliaio di euro circa, seguiranno accertamenti fiscali.

1 2 3 4 5 6 >