Famiglie, Conte:
«Il patrocinio ce lo
mette solo Fontana»

Lorenzo Fontana e Giuseppe Conte
Lorenzo Fontana e Giuseppe Conte
 
22.03.2019

«Il patrocinio» sul World Congress of Families «è stato concesso dal Ministro Lorenzo Fontana, di sua iniziativa, nell’ambito delle sue proprie prerogative, senza il mio personale coinvolgimento nè quello collegiale del Governo».

Così il presidente del consiglio Giuseppe Conte mette la parola fine sulla questione del patrocinio della presidente del consiglio al contestato Congresso delle Famiglie di Verona. Il ministero della Famiglia e della Disabilità guidato dal veronese Fontana, comunque, manterrà il sostegno all'evento mentre gli organizzatori sono stati diffidati ad usare il marchio di Palazzo Chigi. In compenso, dichiarano Antonio Brandi e Jacopo Coghe, presidente e vicepresidente del XIII Congresso Mondiale delle Famiglie,  «siamo orgogliosi di annunciare il Patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia».

«All’esito di un’approfondita istruttoria e dopo un’attenta valutazione dei molteplici profili coinvolti», continua Conte, «ho comunicato al Ministro Fontana la opportunità che il riferimento alla Presidenza del Consiglio sia eliminato e gli ho rappresentato le ragioni di questa scelta». 

 

«Non vogliamo delegittimare la donna. Chi va» al World Congress of Families a Verona «va a dire che le donne devono stare a casa con la famiglia, che non è un soggetto equiparabile all’uomo. La famiglia è sacra ma è sacra anche la libertà della donna», ha rincarato la dose il vicepremier Luigi Di Maio.

CORRELATI