Controfestival
della bellezza
con tutte donne

Il logo di «Erosive»
Il logo di «Erosive»
A.P.16.09.2020

Erosive replica al Festival della Bellezza. Il 18 settembre in Bra (ore 18), alcune voci del movimento femminile «Non una di meno» si soffermeranno su alcuni tempi assenti nella rassegna ospitata in Arena che ha sollevato polemiche e un intenso dibattito per la minima presenza femminile, l'attrice Jasmine Trinca e la pianista Gloria Campaner (ad accompagnare la lectio di Alessandro Baricco).

 

Su «Eros e Bellezza» si soffermeranno Michela Murgia e Chiara Valerio, Giulia Biasi, Federica Cacciola, Maura Gancitano e Vera Gheno. «E dunque, ecco una serata che nasce dai nostri desideri, da sguardi e voci differenti: non un evento cultuale, ma di cultura, che racconterà l’eros partendo da sé attraverso letteratura, filosofia e linguistica. Una cultura erosiva: di stereotipi, muri, discriminazioni e declamazioni. E generativa, capace di mettere al mondo nuovi mondi. Perché l’intenzione di chi ha aderito, non è silenziare la voce altrui, ma fare sentire anche la propria», dicono le organizzatrici.

 

IL PROGRAMMA. L’evento prevede la partecipazione della conduttrice radiofonica e giornalista Giulia Blasi con il talk “Brutta”; di Maura Gancitano, fondatrice della scuola permanente di filosofia e immaginazione Tlon, che interviene su “Il mito della bellezza”; di Federica Cacciola, inventrice dell’alias, popolarissimo in rete, di Martina Dell’Ombra, che parlerà di “Shakespeare in sex”, mentre la sociolinguista Vera Gheno accompagnerà il pubblico in una “Piccola antologia di discorsi sul sesso”, dalla letteratura al porno. Ci saranno anche Chiara Valerio e Michela Murgia. L'evento è stato organizzato a titolo gratuito dal movimento veronese «Non una di meno» e ha per titolo «Erosive, la differenza è erotica».