San Fermo
Affreschi in restauro
Nuovi box e bagni

Marco Cerpelloni08.09.2019

San Fermo, prosegue il restauro degli affreschi nel chiostro. Saranno anche creati i bagni per i turisti e un nuovo box di accoglienza. Completa l’intervento un nuovo spazio espositivo ricavato tra le arcate con pareti in vetro. Il progetto è curato dall’associazione Chiese Vive che ha impiegato anche i liberi contributi offerti nella campagna di fundraising chiamata «I Care, ci tengo».

«Un progetto volto a sensibilizzare i cittadini veronesi alla tutela e alla salvaguardia dell’eredità culturale e spirituale che ha ricevuto dai suoi predecessori». I lavori sono iniziati lo scorso luglio con il recupero del portale che si trova tra le due scalinate ed affrescato con una «Madonna col Bambino» e varie stratificazioni appartenenti a diverse epoche, dal XII al XV secolo circa. Sono in fase di restauro anche gli affreschi sotto la scalinata: una deesis, tema iconografico cristiano di ambito bizantino, con i quattro evangelisti e i loro simboli disposti attorno al Cristo. Di fronte si trova una Crocifissione e più sopra una Annunciazione. Accanto è posizionata la lastra tombale del giurista Antonio Pelacani, morto nel 1327. Con la creazione di una nuova area espositiva saranno collocati alcuni pannelli con le prime informazioni sulle tre chiese dei Santi Fermo e Rustico: paleocristiana, benedettina, francescana.

CORRELATI