Ragazzino in bici
aggredito da clochard
Il racconto del padre

12.06.2019

«Mio figlio è stato aggredito da un barbone che lo ha spinto a terra mentre transitava con la sua bicicletta in pieno centro». A parlare è Andrea, il padre di un ragazzino di 11 anni, che lunedì sera pedalava assieme ad un amico in vicolo San Sebastiano, la stradina che costeggia la Biblioteca civica e porta in via Amanti.

 

L'amico del ragazzino, terrorizzato, è scappato e ha dato l'allarme e sono arrivate le Volanti. «I poliziotti conoscevano il barbone e gli hanno chiesto conto di quello che aveva fatto» continua Andrea. «Lui ha detto che i ragazzini gli avevano tirato dei sassi e che lo avevano disturbato con le loro grida. I poliziotti hanno controllato a terra, ma non c’era traccia di sassi».

 

Il clochard stava probabilmente preparandosi un giaciglio per la notte. In vicolo San Sebastiano da sempre stazionano senza tetto che spesso fanno delle nicchie che ci sono nella parete dell’edificio confinante la biblioteca, il loro giaciglio. Ci sono più passaggi al giorno della polizia Locale che fa spostare le persone che bivaccano in quel luogo che resta comunque mal frequentato ed è stato oggetto più volte anche di blitz antidroga.

 

Il padre del ragazzino non ha sporto denuncia, ma il caso è stato segnalato alla polizia amministrativa.

CORRELATI
1 2 3 4 5 6 >