Passeggia nel parco
e viene rincorsa
da un maniaco

Sentiero nel Parco dell'Adige
Sentiero nel Parco dell'Adige
Luca Mazzara11.05.2020

Una semplice passeggiata per godersi la giornata di sole che poteva trasformarsi in un incubo, per una ragazza che si è trovata davanti un maniaco.

 

È successo ieri nella zona del Giarol Grande all’interno del parco dell’Adige sud, tra Porto San Pancrazio e San Michele, in mezzo ad alberi e campi di papaveri. Ha superato un gruppo di persone. «Quando sono rimasta sola uno di loro si è avvicinato a me con la bicicletta e si è tirato giù pantaloni e mutande, si stava masturbando». Una scena terribile, ma la ragazza non si perde d’animo e chiama aiuto. Ma lui non si arrende. «Mentre uscivo verso il ponte mi è venuto dietro ancora con i pantaloni giù e toccandosi, ho urlato come una pazza».

 

L'articolo completo su L'Arena in edicola