«Avete visto Lampo?» L’appello del piccolo Richi

Lampo, il cucciolo di sei mesi sparito da via MattaranaRiccardo dormiva sempre con Lampo, ora che non c’è più fatica a prendere sonno
Lampo, il cucciolo di sei mesi sparito da via MattaranaRiccardo dormiva sempre con Lampo, ora che non c’è più fatica a prendere sonno
Marzio Perbellini 26.02.2020

Riccardo aveva solo un desiderio: avere un cagnolino. Era il suo sogno, lo aveva desiderato tanto e quando arrivò Lampo per lui fu una grandissima gioia che gli cambiò la vita. Erano diventati inseparabili, sempre assieme e non lo lasciava mai, nemmeno quando andava a dormiva. Riccardo, che ha 9 anni e frequenta la terza elementare, adesso non si dà pace: dal 5 febbraio Lampo, poco più di un cucciolo, non c’è più, è sparito e lui continua a cercarlo. Gli manca troppo, lo vuole ritrovare a tutti i costi e per questo lancia un appello tramite i genitori: «Aiutatemi a trovarlo». Mamma e papà sono un po’ preoccupati: da quando il cagnolino è scomparso, Riccardo fa fatica a mangiare, dorme poco e si è rabbuiato. «Sta soffrendo molto anche se è sicuro che prima o poi lo ritroverà», racconta la mamma Svetlana, una signora moldava che abita a Verona da 12 anni assieme al marito. «È un ragazzino molto maturo per la sua età ma è sempre stato un po’ solitario, taciturno. Non ama molto la compagnia degli altri bambini ma l’arrivo di Lampo lo aveva cambiato. Era diventato molto più allegro e per quel cagnolino aveva sviluppato un grandissimo amore. Non dimenticherò mai il giorno in cui lo abbiamo portato a casa, a settembre, non l’avevo mai visto così felice». All’inizio di febbraio, però Lampo è sparito dal giardino di casa, un’abitazione di via Mattarana. «Sono tornata dal lavoro e non c’era più», racconta Svetlana. «Quel giorno c’era tantissimo vento e ho paura che si sia aperto il cancello e che sia uscito. Lo abbiamo cercato dappertutto, ci hanno aiutato anche diverse persone, abbiamo messo cartelli, guardato ai bordi delle strade, della tangenziale, chiesto ai vicini, ai vigili, contattato Amia, messo un appello su facebook, chiamato i canili. Ma niente, di Lampo nessuna traccia. Abbiamo anche pensato che forse qualcuno lo avesse preso», spiega in un italiano perfetto, «ma ha il microchip e penso ci avrebbero chiamato». Lampo è un meticcio arrivato a Verona da un canile della Puglia tramite un’associazione animalista. «All’inizio, io e mio marito avevamo pensato di comprare un cane, ma una mia amica mi ha detto di no, che sarebbe stato molto meglio adottare, cercare nei canili e di contattare le associazioni. E così abbiamo fatto», spiega. «Siamo rimasti molto colpiti da quanti animali ci sono in cerca di casa e quando abbiamo visto Lampo abbiamo capito che doveva essere per forza lui. Abbiamo visto la sua storia e ci ha conquistato subito: lo avevano raccolto dalla strada davvero mal ridotto, era magrissimo e pieno di pulci. Ma era troppo piccolo per restare in un canile. E allora abbiamo deciso di prenderlo noi. Per Richi è stato amore a prima vista», prosegue. «Sono diventati subito inseparabili. Ora che non c’è più è veramente triste». Se qualcuno lo avesse visto può chiamare Svetlana 338.1035610 oppure Federica 347.8447566. •