Verona è sicura, sul bus solo il gesto di uno squilibrato

Francesco Sardella legge L’Arena all’edicola di Nicoletta Fiorini
Francesco Sardella legge L’Arena all’edicola di Nicoletta Fiorini
L.PER.27.04.2019

Francesco Sardella è un insegnante di Fisica in pensione. Compra L’Arena all’edicola Nicola di Nicoletta Fiorini a Borgo Trento, in via Abba, e commenta le notizie. Paura sull’autobus diretto a Borgo Venezia. Verona è sicura? Per ora non ci sono segnali che lasciano trasparire qualche pericolo. Personalmente, mi sono sembrate efficaci le misure di sicurezza attivate in città anche in occasione di eventi o manifestazioni che hanno richiamato una gran folla. Possiamo definire ciò che è accaduto sul bus come il gesto di uno squilibrato. Primi scontri fra i candidati alle Europee. Meglio non farsi influenzare dalle prevedibili liti pre-elettorali. Votare è un gesto importantissimo per dimostrare fiducia nei confronti del Parlamento europeo. 25 Aprile all'insegna delle celebrazioni, ma sono anche piovute polemiche per l'intitolazione di una via ad Almirante. Almirante qualcosa di positivo l’ha fatto, cercando di mantenere un po’ di pace. Non sono del tutto contrario al fatto che gli si intitoli una via. Nuovo raid dei vandali al circolo Borgoprimomaggio. Servono più telecamere per monitorare la zona. Ma dietro questi episodi si nasconde la necessità di promuovere il rispetto verso il prossimo e verso le cose altrui. Riapre l’ufficio del turismo in stazione. Che gliene pare? Fondamentale per Verona, con i suoi flussi turistici in continua espansione. •