Parcheggia sotto casa, le rubano una ruota «Che furto stravagante»

Il mozzo dal quale è stata rubata la ruota
Il mozzo dal quale è stata rubata la ruota
C.BAZZ.16.10.2019

È salita in auto, ha acceso il motore, e non appena ha avviato la retro l'auto è crollata. Non sapeva se piangere o se ridere, ieri sera, Marina, quando si è resa conto di essere stata vittima del furto di una ruota della macchina. I ladri di biciclette, tra le strade e persino nella storia del cinema, sono ormai noti. Ma che qualcuno si prenda la briga di lasciare zoppa un'auto di un solo cerchione ha davvero dell'incredibile. Eppure, quel rotondo che teneva in asse la Ford Focus di Marina è stato portato via da ignoti durante una delle passate notti. «Ho usato l'ultima volta la macchina domenica, parcheggiandola poi sotto casa», racconta la donna che vive in via Camuzzoni, vicino all'ingresso della tangenziale nord. Ieri si è accorta dell'anomalo furto. «Sono salita nella vettura con mia figlia, per darle una lezione di guida in vista dell'esame per la patente che avrà la settimana prossima. Nessuna delle due si è accorta di nulla perché ormai era sera e la macchina è parcheggiata a lisca di pesce con il muso verso il muretto di contenimento del canale. Quando ho iniziato a indietreggiare si è sentito un crollo improvviso e subito ho pensato al cedimento di qualche tombino o pozzetto nell'asfalto». Così, al danno del furto si è pure aggiunto quello arrecato dal movimento dell'auto sciancata. «La settimana scorsa mi avevano tamponato ed ero appena stata dal perito per il risarcimento dei danni del bagagliaio. Ora l'auto è ridotta male del tutto», dice ancora Marina, tra l'ironia e la stizza. Ieri sera la donna si è recata con la famiglia al comando dei carabinieri di San Massimo per denunciare l'accaduto. «Per fortuna sono assicurata contro atti vandalici, ma resto sconcertata che mi sia potuta succedere una simile, a dir poco stravagante, vicenda. Che se ne fanno di una ruota?».