Al Villaggio ottant’anni nel segno della fede

G.B.M. 16.06.2019

Nel 1939 il Comune di Verona inaugura il Villaggio Angelo Dall’Oca Bianca» e la chiesa, costruiti grazie alla donazione del pittore veronese. La chiesa viene benedetta due anni dopo dal vescovo mons. Girolamo Cardinale, che firma anche il decreto di nascita della Parrocchia «Maternità di Maria». Il 7 novembre 1941 Vittorio Emanuele III firma il decreto di riconoscimento civile della Parrocchia. Nel 1953-1954 la chiesa fu ampliata, con il prolungamento longitudinale di tre arcate verso il sagrato, e fu munita dell’impianto di riscaldamento. Nel 1984 in seguito al rinnovato Concordato fra Stato e Chiesa, la Parrocchia assume personalità giuridica con la denominazione «Beata Vergine Maria in Dall’Oca Bianca». Nel 1991-1992 l’esterno della chiesa fu ristrutturato, con rifacimento del tetto e delle grondaie. Nell’ottobre 1992 il vescovo mons. Attilio Nicora dedica l’altare «a Dio onnipotente e alla Beata Vergine Maria». Nel 2004-2005 l’interno della chiesa è oggetto di lavori di sistemazione: tinteggiatura, nuove decorazioni pittoriche, installazione di un nuovo impianto microfonico, rialzamento del presbiterio con posa di marmi rossi, riduzione dei marmi degli altari nelle navate laterali, ristrutturazione dell’organo. Nel marzo 2015 iniziano i lavori per la costruzione del nuovo centro parrocchiale e della chiesa nuova. Nel dicembre 2016 viene demolita la vecchia chiesa. L’8 dicembre 2018 il vescovo mons. Giuseppe Zenti inaugura la nuova chiesa e il nuovo centro parrocchiale.