Apre la casa museo
a Palazzo Maffei
Eccola in anteprima

14.02.2020

Da domani, 15 febbraio, vi sarà una nuova eccellenza culturale. Da un lato il restauro completo di uno dei più scenografici e noti palazzi seicenteschi della città, Palazzo Maffei, quinta suggestiva di piazza Erbe, con la sua facciata barocca, l'imponente scalone elicoidale, gli stucchi e le pitture murali del piano nobile; dall'altro una raccolta d'arte che spazia dalla fine del Trecento a oggi, frutto di oltre cinquant'anni di passione collezionistica dell'imprenditore Luigi Carlon.

 

Il risultato è l'apertura di Palazzo Maffei - Casa Museo, iniziativa culturale promossa da Carlon, imprenditore e collezionista veronese, su progetto architettonico e allestitivo dello studio Baldessari e Baldessari e da un'idea museografica di Gabriella Belli, con contributi scientifici di Valerio Terraroli e Enrico Guzzo. La proposta e il percorso sono sorprendenti, con oltre 350 opere, tra cui quasi 200 dipinti, una ventina di sculture, disegni e una selezione di oggetti d’arte applicata (mobili d'epoca, vetri antichi, ceramiche rinascimentali e maioliche sei-settecentesche, argenti, avori, manufatti lignei, pezzi d'arte orientale, rari volumi) e con una scelta espositiva dalla "doppia anima".

CORRELATI
Primo Piano
 
In Veneto sono 631 morti e 11.226 casi finora

Verona, nuovo picco
di casi, ma frena
il numero di morti

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia