Scippi, presa la «manolesta»

I carabinieri di Bovolone alla sala slot e Bingo di Nogara
I carabinieri di Bovolone alla sala slot e Bingo di Nogara
Riccardo Mirandola 04.01.2020

Da qualche settimana aveva deciso di prendere di mira, nottetempo, degli avventori della sala Bingo, che si trova nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Nogara, scippandoli delle borse e dei portafogli. L’altra sera, per S.H., di origine marocchina, 26 anni, nullafacente e domiciliato in paese, le cose non sono andate però come previsto ed infatti è stato fermato da una pattuglia dei carabinieri di Bovolone, dopo che un cliente della sala Bingo aveva segnalato all’Arma il furto del suo borsello che conteneva, tra l’altro, i documenti, oggetti personali e del denaro. Lo scippo è avvenuto nel parcheggio del locale da gioco. I militari hanno individuato il nordafricano che ancora circolava nelle vicinanze della macchina del derubato e, in seguito alla perquisizione personale, hanno recuperato parte della refurtiva che è stata immediatamente consegnata al legittimo proprietario. L’uomo, già noto per precedenti specifici - reati legati al patrimonio - è stato quindi denunciato a piede libero per furto, in attesa che si svolga il processo. Da un paio di settimane gli avventori della sala Bingo e del locale da ballo sottostante lamentavano la presenza di nordafricani che almeno in tre casi si sarebbero resi responsabili di scippi di borse e vari oggetti personali, in particolare i furti avvenivano nel parcheggio adiacente alle sale. Nonostante l’illuminazione a giorno del parcheggio, il magrebino si avvicinava con astuzia alle sue vittime e nel giro di qualche secondo le borseggiava, fuggendo poi verso la stazione e facendo così perdere in breve le proprie tracce. Tra i clienti dei locali, però, si era sparsa la voce di questi episodi e per alcuni era diventato un vero e proprio incubo uscire per andare a recuperare l’auto parcheggiata per rientrare a casa. Alcuni avventori avevano anche deciso di recarsi nel parcheggio in compagnia di amici proprio per scoraggiare eventuali malintenzionati. Anche sui social era stato raccomandato di fare attenzione agli scippatori ma probabilmente il malcapitato cliente che il primo dell’anno si era recato al Bingo non era a conoscenza del problema. Il ventiseienne, per altro, era attrezzato e gli ha tagliato la tracolla per sfilargli il borsello con l’intero contenuto. In pochi istanti però l’uomo si è accorto di essere stato derubato e ha immediatamente chiamato il 112 facendo subito individuare il borseggiatore. Erano almeno dieci anni che nel parcheggio e nelle vicinanze del Bingo non avvenivano episodi come quelli verificatisi nei giorni scorsi. •