Consiglieri- spazzini per tutelare il decoro

Un consigliere di maggioranza intento a ripulire un marciapiede
Un consigliere di maggioranza intento a ripulire un marciapiede
Riccardo Mirandola 12.07.2019

Erbacce alte, rifiuti abbandonati ed escrementi di piccione sono diventati i «nemici» dei consiglieri di maggioranza di Sanguinetto, che hanno deciso di armarsi di scopa, rastrello, sacchetti ed altre attrezzature per pulire il paese. Durante i fine settimana, gli amministratori locali hanno deciso infatti di darsi da fare per il decoro del territorio, mantenendo in ordine strade, piazze e il cortile del castello, per dare un segnale di senso civico ai propri cittadini. «Sono moto contento di questa iniziativa», sottolinea il sindaco Daniele Fraccaroli, «l’idea è nata dal consigliere Patrizio Costantini e altri tre componenti della maggioranza lo hanno seguito. Ogni sabato mattina, i volontari si dedicano ad un tratto di strada o a una piazza che hanno bisogno di essere rassettati e c’è una buona risposta da parte dei compaesani». I politici-spazzini hanno pensato anche di togliere lo strato di escrementi di piccione che incrostava il cortile del castello scaligero e le scalinate che portano al teatro Zinetti e agli uffici comunali. Il guano incastrato tra il porfido è stato rimosso con potenti getti d’acqua e poi raccolto in contenitori e portato in discarica. Anche i marciapiedi del centro sono stati ripuliti dalle erbe infestanti e dai rifiuti abbandonati e lo stesso toccherà via via anche alle strade periferiche. Il tutto sotto lo sguardo meravigliato di alcuni residenti, che non avevano mai visto un amministratore comunale in veste di netturbino. «Alcuni cittadini hanno dato la loro disponibilità a collaborare», aggiunge Fraccaroli, «faremo un registro dei volontari in modo che siano assicurati quando presteranno servizio gratuito per il Comune. Spero che si formi una squadra affiatata che possa contribuire al decoro del nostro paese». Attualmente il municipio di Sanguinetto conta due operai che devono far fronte a tutte le necessità degli edifici pubblici, a partire dalle semplici manutenzioni. Il sindaco spera di poter assumere un terzo operaio e di potenziare ulteriormente il numero dei residenti che possono offrire il loro aiuto gratuitamente. La pulizia di parchi, giardini, bordi stradali e aiuole è comunque un problema ricorrente a Sanguinetto. Tanto che, spesso e volentieri, sui Social, i cittadini si lamentano della sporcizia e della poca cura per il bene pubblico. •

Primo Piano
Operazioni recupero salma nel porto a Bardolino (Joppi)
 
A Bardolino, corpo senza vita in acqua

Soffoca la moglie
malata e si suicida
Recuperato nel lago

Condividi la Notizia
 
Un centinaio di persone a terra

Stop al treno
affollato, caos
a Porta Vescovo

Condividi la Notizia
 
I dati dei contagi sono incoraggianti

Riapertura totale
del Paese
dal 3 giugno

Condividi la Notizia