Un mezzo e un carrello per la protezione civile

Luca Faccini
Luca Faccini
Z.M.08.11.2019

Verranno consegnati domani, alle 16, al centro sportivo «Le Fratte» del capoluogo, il nuovo veicolo e il nuovo carrello multifunzione dotato di torre faro, idrovora e generatore, per un valore complessivo di 50mila euro, ai 50 volontari che fanno parte del nucleo di Protezione civile dell'Associazione nazionale carabinieri di Oppeano. Il carrello multifunzione è costato 24mila euro, spesa sostenuta grazie ad un contributo della Regione di 19mila euro mentre gli altri 5mila euro sono stati stanziati dal Comune. Il mezzo di trasporto, da circa 25mila euro, è stato acquistato grazie alla società Midi Europe di Cerea e ai Comuni del Basso veronese convenzionati con l'Anc oppeanese. «Strumenti e mezzi importanti che abbiamo a disposizione da alcuni giorni e che ci torneranno molto utili quando saremo chiamati ad intervenire dove si verificano calamità ed emergenza», spiega il presidente dell'Associazione carabinieri di Oppeano Luca Faccini. - Il nostro nucleo di protezione civile è già intervenuto in varie parti d'Italia, dopo terremoti ed alluvioni, ad esempio nel Bellunese, su richiesta della Protezione civile provinciale e regionale». Accanto al presidente Faccini e ai volontari ex carabinieri aderenti al sodalizio, interverranno alla cerimonia il sindaco Pierluigi Giaretta e i suoi colleghi dei Comuni convenzionati con l'Anc: Isola Rizza, San Giovanni Lupatoto, Roverchiara, Angiari, Legnago, San Pietro di Morubio, Gazzo, Bovolone, Concamarise e Salizzole. Oltre al sindaco di Cerea, sebbene la cittadina del mobile non sia ancora convenzionata con l'Anc. Sono stati invitati pure il comandante provinciale dei vigili del fuoco, quello dei carabinieri, il capitano della Compagnia dei carabinieri di Legnago e il comandante della stazione dell’Arma di Oppeano, accanto ai quattro comandanti delle polizie locali dei distretti di Legnago, Bovolone, Albaredo e San Giovanni Lupatoto. Sono poi attesi il responsabile della Protezione civile provinciale Armando Lorenzini, Giancarlo Mirandola, proprietario della Midi Europe di Cerea, il prefetto di Verona Donato Giovanni Carfagna, gli assessori regionali alla Protezione civile, Gianpaolo Bottacin, e ai Lavori pubblici Elisa De Berti, il consigliere regionale Alessandro Montagnoli, il presidente della Provincia Manuel Scalzotto con la delegata alla Protezione civile Albertina Bighelli e rappresentanti dell'azienda Euromacchine di Ponte di Piave (Treviso). •