Cimice asiatica Via libera alle azioni di contrasto

Z.M.02.10.2019

Sì compatto del consiglio comunale a promuovere anche sul territorio oppeanese azioni di contrasto al flagello della cimice asiatica. Con una mozione, votata all'unanimità, il capogruppo di maggioranza Remo Molinari ha chiesto «di sostenere le azioni di contrasto alla Halyomorpha halys (comunemente chiamata cimice asiatica), proposte e messe in atto dalla Coldiretti, tra cui c'è quella di fare ricorso ad antagonisti naturali da introdurre nell'ecosistema veneto». È stato trovato infatti un minuscolo insetto che si ciba delle uova depositate dalla cimice marmorata o asiatica. Si tratta dell'Ooencyrtus telenomicida, ma certo ci vorrà del tempo per riequilibrare la quantità dell'eminottero infestante i frutteti e gli orti, che si è diffuso rapidamente in modo esponenziale non avendo in Italia antagonisti naturali. Questo insetto, deposita le uova nella frutta e anche negli ortaggi, facendoli marcire. I frutticoltori hanno iniziato a difendersi dall'assalto della cimice asiatica con la copertura integrale dei frutteti attraverso una rete a maglie molto fitte. «Da qualche anno, è diventata una piaga per i nostri agricoltori», ha fatto notare Molinari, «servono azioni concrete per debellare questo flagello». •