Schianto in auto
dopo l'infarto,
muore un pensionato

L'auto finita sulla cancellata
L'auto finita sulla cancellata
Stefano Nicoli16.01.2020

Un malore improvviso al volante e poi lo schianto contro la recinzione di una casa. È morto così ieri mattina, a pochi metri dall’ospedale di Legnago, Vittorino Bosco, un pensionato di 72 anni residente a Porto.

L’anziano è stato stroncato probabilmente da un infarto mentre si trovava alla guida della sua vecchia Fiat Tipo. 

 

A prestare i primi aiuti a Bosco sono stati alcuni studenti del corso di laurea in Infermieristica attivo nel vicino ospedale, che ieri si stavano recando a lezione. Vedendolo riverso sul volante, i ragazzi non hanno esitato ad aprire la portiera per mettere a frutto le conoscenze apprese in aula e nelle corsie del «Mater salutis». Contestualmente hanno allertato il Pronto soccorso ma all’arrivo dell’ambulanza, giunta in un paio di minuti, il cuore del 72enne aveva già cessato di battere per sempre. La polizia locale ha provveduto ad avvisare il pm di turno della Procura di Verona, che ha disposto la rimozione della salma e la riconsegna ai familiari: moglie e figli  di 16 e 14 anni.