Legnago, crolla
il controsoffitto
al Palazzo di vetro

La lamiere del controsoffitto cadute al Palazzo di vetro FOTO DIENNE
La lamiere del controsoffitto cadute al Palazzo di vetro FOTO DIENNE
Fabio Tomelleri 13.01.2020

Crolla il controsoffitto al Palazzo di Vetro di Legnago. Alcuni pannelli di lamiera che ricoprono il porticato esterno del centro direzionale Bezzecca, nell’omonima via del centro città, si sono staccati venerdì notte, precipitando a terra, lasciando scoperte le strutture portanti in cemento dell’edificio.

 

Fortunatamente la caduta delle liste metalliche, che ha interessato un’area di un paio di metri quadrati, non ha provocato feriti. Alcuni passanti, tuttavia, hanno allertato la polizia locale, che ha la propria sede nello stesso edificio, ma sul versante opposto, e i vigili del fuoco, i quali hanno provveduto a transennare l’area per evitare ai pedoni di poter inciampare sui detriti. Dell’accaduto è stata pure informata l’amministrazione del condominio, che nei prossimi giorni dovrà ripristinare la copertura, poiché la zona interessata dal crollo è privata ad uso pubblico.

 

Ieri mattina pure Luca Falamischia, assessore alla Sicurezza, ha effettuato un sopralluogo. «Non si può escludere», commenta, «che la caduta dei listelli metallici possa essere stata provocata dall’azione della dilatazione termica sui supporti nel corso degli anni». Nei giorni scorsi altri tre distacchi di frammenti da altrettanti edifici, dovuti in molti casi al degrado subito dalle strutture nel tempo, hanno costretto il Comune ad intervenire con altrettante ordinanze. Così l’ufficio tecnico municipale, dopo che i vigili del fuoco hanno riscontrato distacchi di intonaco, infiltrazioni e dissesto statico all’interno di una palazzina di piazzale Ponte Fior di Rosa, hanno imposto ai proprietari dell’edificio di effettuare, entro tre mesi, i necessari lavori di riparazione.

 

In via Passeggio, al padrone di un edificio disabitato e in degrado da tempo, il Comune ha ordinato al proprietario di transennare l’area pubblica antistante l’ex abitazione e di mettere in sicurezza, entro un mese, la parte di edificio prospiciente la strada. A Vangadizza, infine, il municipio ha ordinato alla società proprietaria di uno stabile in rovina di via Rossini di transennare lo spazio davanti al fabbricato e di mettere in sicurezza, entro un mese, tutta la struttura. •

Primo Piano
La senatrice Liliana Segre
 
La senatrice contro decisione di Verona

Segre: «Via Almirante
incompatibile con
mia cittadinanza»

Condividi la Notizia
 
Relazione semestrale - VIDEO

Dalla Dia nuovo
allarme mafie
a Verona

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia