Coronavirus, caso
sospetto a Legnago
Due giorni di ansia

L'ospedale di Legnago
L'ospedale di Legnago
14.02.2020

Primo contagio sospetto da Coronavirus nella Bassa. Scatta l’allerta all’ospedale di Legnago. Il ricovero nel reparto malattie infettive del Mater salutis di un 45enne cinese, per il quale si temeva una possibile infezione provocata dalla grave influenza proveniente dalla Cina, ha tenuto per due giorni con il fiato sospeso il capoluogo della Bassa.

 

Mercoledì mattina, infatti, l’uomo di origini orientali, residente nella zona, si era recato al Pronto soccorso cittadino per un malore. Il fatto che il paziente cinese fosse rientrato dal paese del Dragone da appena 10 giorni, è bastato ai medici della struttura sanitaria per far scattare l’apposito protocollo di sicurezza. I campioni prelevati sono stati mandati all'ospedale di Padova e ieri è arrivato il primo risultato: negativo.

 

L'articolo completo con tutti i dettagli su L'Arena in edicola

Primo Piano
Il sito allestito dal ministero della Salute
 
 
Zaia: «Chiesta la conferma allo Spallanzani»

Coronavirus, primi
due casi in Veneto
Uno è «critico»

Condividi la Notizia
 
Traffico ai caselli di Verona Sud e Nord

A4, tamponamento
tra furgone e camion:
muore un 60enne

Condividi la Notizia
 
Condividi la Notizia