Badanti e colf «certificate», stop al fai da te

Una badante con una persona anziana: a Legnago parte il corso
Una badante con una persona anziana: a Legnago parte il corso
Elisabetta Papa 31.10.2019

AAA badanti certificate cercansi. A fronte di una popolazione sempre più anziana - solamente Legnago, come emerge dai dati forniti dall’ultimo Piano di assetto territoriale (Pat) del Sociale relativo al distretto 3 «Pianura veronese» dell’Ulss 9 Scaligera, conta 6.429 ultra 65enni, ovvero il numero più elevato di persone della terza età di tutta la Bassa – anche nella città del Torrione cresce la richiesta di colf e badanti che non siano improvvisate. Ma, al contrario, siano in grado di garantire una risposta concreta e professionale alle tante famiglie che si trovano ad affrontare parenti malati e bisognosi perciò di un’assistenza adeguata. Proprio per venire incontro a questa esigenza e, allo stesso tempo, per offrire nuovi strumenti formativi a tutte quelle persone, in gran parte donne che arrivano da Paesi stranieri, impegnate ogni giorno ad assistere anziani con problematiche importanti, la Filcams Cigl, con il sostegno del Centro Multiservizi srl e dell’associazione Alzheimer Italia – Verona sede di Legnago, ha deciso di organizzare in città il primo corso del territorio finalizzato a formare colf generiche e badanti certificate. L’iniziativa, che ha incassato anche l’appoggio dello Spi Cgil di Legnago ed il patrocinio del Comune, fa parte di un progetto, inteso come percorso di certificazione nazionale, che coinvolge sei parti sociali, ovvero, oltre alla Filcams, la Fidaldo, Domina, Fisascat Cisl, Uiltucs e Federcolf, attraverso Ebincolf (Ente paritetico senza finalità di lucro). Il ciclo di lezioni, completamente gratuito, prevede 40 ore base (più 24 di specializzazione), in programma, il martedì dalle 14 alle 19, a partire dal prossimo 12 novembre e fino al 18 febbraio 2020, nella sala civica del Centro per le attività sociali di via XXIV Maggio. «Si tratta di un significativo passo avanti verso la creazione di uno standard minimo di preparazione degli assistenti familiari», sottolinea Anna Rita Fazzitta, segretaria dello Spi Cigl Legnago – Capita sempre più spesso, infatti, che molti si rivolgano a noi lamentando la presenza di badanti sia italiane che straniere non in grado di gestire con professionalità gli anziani». «Occorre dare una risposta alle necessità concrete che stanno mutando negli anni», spiega Marcella Nalli, coordinatrice didattica dei corsi per colf e badanti certificate Filcams – Cgil – Per questo è fondamentale formare adeguatamente gli operatori fornendo loro tutti gli strumenti atti ad implementare e certificare le competenze necessarie. E proprio la certificazione è la vera novità della nostra formazione omogenea in tutta Italia». Il seminario, tenuto da personale qualificato, intende offrire una preparazione pressoché completa nei diversi ambiti di competenza richiesti. «Gli argomenti trattati saranno davvero molti», anticipa la coordinatrice Nalli, «verranno approfonditi la gestione della casa, la cura degli animali domestici, la cucina sana, le tecniche d’imboccamento, l'igiene personale e la vestizione. Ed ancora il mantenimento di relazioni efficaci con la famiglia e con la persona assistita, l'assunzione dei farmaci e le prescrizioni mediche». Ma non solo «Saranno affrontati anche», aggiunge Nalli, «le diverse patologie e i disturbi tipici dell'anziano, la disabilità e le metodologie di comunicazione con i portatori di disabilità, le attività d’intrattenimento utili per il mantenimento di competenze dell’anziano passando per la gestione delle emergenze, la sicurezza per l'utente e l'operatore, così come la rete dei servizi sul territorio e i contratti di lavoro». Al termine del percorso formativo, se la presenza è stata assidua (è previsto l’obbligo di frequenza, con il massimo del 20 per cento di assenze consentite lungo tutto il corso di 64 ore) ed è stato superato il facile test finale, per il partecipante è previsto il rilascio dell'attestato Filcams Cgil. Nel caso in cui si abbia esperienza di lavoro documentabile, con contratti di collaborazione familiare, per almeno 12 mesi negli ultimi 36, sarà possibile accedere al test nazionale per la certificazione di colf generica e/o badante. Dal 2015 ad oggi, in Italia, la Filcams ha svolto circa 100 corsi di formazione gratuiti, finanziati da Cassa Colf, coinvolgendo circa 2.000 lavoratori, in una cinquantina di città italiane. Per informazioni e iscrizioni al corso che si terrà a Legnago occorre rivolgersi al 347. 54. 353.02. •