Le associazioni donano dispositivo per gli anziani

RI.MI.20.11.2019

La solidarietà delle associazioni di volontariato nogaresi ha bussato alla porta della casa di riposo San Michele. Nei giorni scorsi si è tenuta la cerimonia per la consegna del denaro raccolto dai sodalizi per finanziare l’acquisto di un apposito sollevatore da applicare ad un mezzo per il trasporto degli ospiti della struttura. Il sindaco Flavio Pasini ha consegnato nelle mani del presidente Silvia Zanetti un primo importo di 3.300 euro raccolti durante la «Serata solidale» dello scorso 16 settembre. Un secondo assegno da 1.150 euro è stato invece donato grazie alla manifestazione «Associazioni in piazza» del 29 giugno mentre una terza somma di 500 euro è arrivata direttamente dall’associazione Congrega. In tutto, circa 5mila euro che sono arrivati grazie al buon cuore dei volontari locali che non si tirano mai indietro quando si tratta di dare una mano a chi ha bisogno. Sono state tantissime le associazioni nogaresi che si sono impegnate per raccogliere fondi da destinare alla casa di riposo. Il 16 settembre si sono mobilitati Eventi Nogara, Pro Loco, Avis, Centro aiuto vita, Ant, Alpini, San Rocco e Gruppo Campiol. Per «Associazioni in Piazza» hanno contribuito Pro loco, Assoimprese, Congrega, Per. La, Centro aiuto vita, Ant, San Rocco e Nausicaa. Nei mesi scorsi, inoltre, l’istituto ha organizzato alcuni eventi per reperire i fondi necessari all’acquisto di un sollevatore per gli anziani costretti a letto. «Sono soddisfatta», afferma Zanetti, «non solo per i fondi ricevuti ma soprattutto per la solidarietà dimostrata dalle associazioni nogaresi e dalla popolazione verso il nostro Pio Ospizio che ha bisogno di aiuto e della vicinanza di tutto». Lo scorso anno, con i contributi raccolti alla festa del Riso co’ le nose, è stato acquistato un furgone per trasportare a domicilio i pasti agli anziani. •