Incidente sulla pista
da motocross, Fabio
non ce l'ha fatta

Due foto di  Fabio Saturnini
Due foto di Fabio Saturnini
Daniela Andreis e Zeno Martini17.03.2019

 Dopo sei giorni di agonia, l’altro ieri è morto Fabio Saturnini, 24 anni, di Mazzantica di Oppeano. Sei lunghi giorni di speranza, alternata a pianto e dolore per i genitori del giovane, Antonio Saturnini, la mamma Rosetta e per il fratello Michele, rimasti sempre accanto al loro caro all’ospedale di Borgo Trento, in Terapia intensiva, reparto nel quale Fabio era stato portato sabato 9 marzo, alle 15 circa, a seguito di una caduta dalla sua moto, avvenuta sulla pista di via Peagni, dove il giovane, insieme ad alcuni amici, si stava allenando.

I medici del Polo Confortini si sono prodigati in ogni modo; Fabio è stato anche operato in settimana, ma nemmeno l’intervento è stato risolutivo.  

 

I funerali non sono ancora stati fissati dalla famiglia, ma quasi sicuramente saranno martedì e saranno celebrati a Bovolone perché nella parrocchiale di Mazzantica, paese dove è nato e vissuto Fabio, non consente di accogliere le molte persone che si prevede vogliano assistere alla cerimonia. I genitori di Fabio, Rosetta e Antonio, hanno dato la disponibilità ai medici di espiantare gli organi del figlio, nel caso potessero tornare utili a qualche ammalato. .