L’ex dogato veneziano celebra l’«oro bianco»

Uno stand allestito nella precedente edizione della festa
Uno stand allestito nella precedente edizione della festa
P.B.08.12.2018

Il mandorlato «vola» per il primo anno sulla ruota panoramica alta 20 metri che accoglierà oggi, in piazza del Mandamento, i visitatori alla festa del dolce tipico di Cologna. Nel cuore della più veneziana tra le città della terraferma, aggregata fino a fine Settecento al sestiere di Dorsoduro, si apre la 34ª Festa del mandorlato. La kermesse durerà fino a domani sera, con bancarelle, negozi aperti, mostre culturali, cucina veneta in via Chioggiano oltre, ovviamente, alla vendita promozionale di stecche, alberelli, torte e bocconcini di mandorlato, preparato con maestria da artigiani e pasticceri che hanno saputo raccogliere, e in parte innovare, la tradizionale ricetta codificata a metà dell’Ottocento dagli speziali colognesi Antonio Finco e Italo Marani. Saranno presenti in piazza del Mandamento, nei caratteristici chioschi bianchi, i sei produttori di «oro bianco» Bertolini e Figli (Casa del dolce), Bisognin pasticceria, Garzotto Rocco e Figlio, Marani, Nodari e San Marco. «Quest’anno, i produttori», rivela la presidente della Pro loco Ivana Pozzan, organizzatrice dell’evento, «si posizioneranno anche in altre piazze e strade del centro storico, proponendo ai visitatori ulteriori prelibatezze: brioche e panettoni al mandorlato, dolci al cioccolato, gallette, focacce, torte ed altre leccornie». La manifestazione prenderà il via, oggi alle 10, con il corteo storico «Cologna Serenissima». In testa sfileranno il Doge di Venezia e i suoi dignitari in costumi d’epoca, accompagnati dagli sbandieratori di Montagnana. Il gruppo raggiungerà il municipio dove avverrà l’inaugurazione ufficiale da parte del sindaco Manuel Scalzotto e della presidente Pozzan. Per l’occasione verranno assegnati riconoscimenti ai produttori e la medaglia d’oro «Cologna Veneta Città del mandorlato» allo storico allenatore dell’Hellas Osvaldo Bagnoli. Un centinaio di espositori si disporranno nelle più belle piazze del centro storico di Cologna, con fiera dei sapori, abbigliamento, artigianato e hobbistica. In piazza Duomo, mercatino di Natale, con proposte regalo e oggettistica. Nel pomeriggio spazio alla rievocazione storica, a cura del gruppo «L’imboscata di Erbè», mentre nella sala a ridosso della canonica verranno esposti una cinquantina di presepi. Nei due giorni di festa, sempre alle 17 in piazza del Mandamento, degustazioni gratuite di mandorlato caldo e, all’ex Corderia, si pranza e cena con bollito e pearà e altri piatti tipici. •

1 2 3 4 5 6 >