Sgombrato il casello ferroviario occupato da tre clandestini

L’ex  casello ferroviario
L’ex casello ferroviario
F.S. 13.03.2019

Giro di vite del Comune di Cerea sulle occupazioni abusive dei caselli ferroviari in disuso. La Polizia locale guidata dal comandante Giorgio Bissoli, in collaborazione con la Polizia ferroviaria di Legnago, ha proceduto allo sgombero del casello ferroviario di via Ca’ Bianca, a due passi dall’Area Exp. Di recente, nello stabile, si vedeva un frequente via vai di persone. Una situazione che ha convinto alcuni residenti della zona a segnalare la cosa ai vigili. Nel corso dell’intervento, eseguito nel primo pomeriggio, ha consentito di scoprire all’interno del casello tre individui. Si tratta di F.E.O., 28 anni, A.S., di 23, e M.E.A., di 30 anni, tutti cittadini di nazionalità marocchina risultati privi di permesso di soggiorno e senza fissa dimora. Per risalire all’identità dei tre extracomunitari, vigili e Polfer si sono avvalsi dei riscontri sulle impronte digitali della Questura di Verona. Ultimati gli accertamenti, ai tre clandestini è stato trasmesso un foglio di presentazione in Questura. Lo sgombero di luoghi occupati in maniera abusiva non è nuovo alla Giunta del sindaco Marco Franzoni. Nell’estate del 2017, carabinieri e polizia locale liberarono un edificio fatiscente occupato in via Coroi da sette stranieri. Lo stesso è avvenuto nel 2018 in una villa abbandonata nell’area di via Napoli. •

1 2 3 4 5 6 >