La riqualificazione dell’ex base militare parte dalla ciclabile

RO.M.A.26.04.2019

La riqualificazione dell’ex base militare del «72° Gruppo I.T. - Zona lancio» di via Baldoni, a Bovolone, comincia da una pista ciclabile. Il progetto, già approvato e finanziato, prevede un tracciato interno all’area recintata chiuso ad anello lungo 1.300 metri e largo tre, molto adatto alla preparazione atletica dei giovanissimi ciclisti della società Luc: l’associazione che ha dato i natali sportivi anche al campione olimpico Elia Viviani. Sarà inoltre possibile effettuare manifestazioni competitive e i cittadini potranno usufruire di un tracciato protetto per una pedalata in sicurezza con bambini al seguito. Il progetto è stato elaborato dall’ufficio tecnico comunale ed il preventivo di spesa è di 39.450 euro: importo finanziato dal Comune con i proventi degli oneri di urbanizzazione disponibili o, in alternativa, con quota parte dell'avanzo di amministrazione 2018 che emergerà dal consuntivo di prossima approvazione. L’intervento andrà a riqualificare un tracciato interno già esistente e usato in passato per la movimentazione dei carrelli militari. Un percorso che ha bisogno di essere ripulito dalle erbacce e consolidato prima di venir ricoperto da un nuovo manto di scorrimento in asfalto. Si tratta di un’opera poco invasiva che non ha bisogno di complesse e lunghe fasi di progettazione sulla fattibilità e sull’impatto ambientale. A pochi giorni dalla pronuncia del Tar che dava ragione al Comune sulla vertenza promossa dall’azienda agricola incaricata dello sfalcio dell’erba ai tempi in cui la base era militarizzata, la Giunta del sindaco Emilietto Mirandola passa all’azione con i primi provvedimenti, ai quali ne seguiranno altri per una completa valorizzazione dell’area estesa su oltre 375mila metri quadrati. Solo un ribaltamento della pronuncia del Tar da parte del Consiglio di Stato, al quale l’azienda agricola Strazzer ha fatto ricorso, potrebbe rimettere tutto in discussione, rinviando i tempi di realizzazione. Intanto, la Giunta procede: l’assegnazione dell’incarico è prevista entro metà maggio. Serviranno poi tre settimane per costruire la ciclabile. •

1 2 3 4 5 6 >