Wine&Food

Zanéibe, il gin della Lessinia profumato con 13 erbe

I creatori del liquore cimbro Zanèibe
I creatori del liquore cimbro Zanèibe
Alberto Tonello11.02.2020

Quattro amici, una passione (il gin) e un sogno (quello di distillare un proprio gin). Così è nato così Zanéibe (in cimbro, ginepro, l’ingrediente principe di questo distillato), il primo gin della Lessinia. I quattro amici sono quattro giovani veronesi, non della Lessinia, ma innamorati della loro montagna: Filippo De Battisti, Francesco Zardini, Marcello Di Cesare e Filippo Rosa, che hanno fondato l’etichetta Moi Lånt, “la mia terra”.

 

Un distillato prodotto artigianalmente con erbe officinali che crescono spontaneamente in Lessinia. Tredici erbe officinali raccolte dall'Erbecedario di Sprea, antica erboristeria nata grazie alla figura del prete da Sprea che fu tra i primi a studiare i benefici delle erbe spontanee in Lessinia. Tredici erbe come i tredici comuni della Lessinia, ma anche come le tredici ancelle che i quattro amici, durante il solstizio d’estate del 2015, a Giazza, in occasione della tradizionale Festa del Fuoco, bruciavano un mazzo di erbe, per esorcizzare il buio e gli spiriti maligni. Erbe che unite al ginepro rendono unico e inconfondibile questo distillato, aromatico, profondo al naso, speciale come base per dei miscelati di qualità superiore, ma anche bevuto da solo, persino a temperatura ambiente. A rendere speciale questo gin le erbe selezionate tra cui cardo mariano, verbena, melissa e camomilla e anche l’arte del distillatore che privilegia la finezza al nerbo alcolico.

 

Elegante e unica anche la bottiglia realizzata dai quattro amici-soci, una riedizione in blu, che ricorda tanto le vecchie bottiglie delle farmacie officinali di una volta. Mezzo litro di profumi inebrianti che regalano sensazioni uniche e riportano ai pascoli della Lessinia. Nonostante una rete distributiva ancora agli inizi il successo è già incoraggiante.