Marchio Scriani, antichi
saperi e nuove tecnologie: vini
Doc dal cuore della Valpolicella

A cura di Publiadige

20.11.2019

Con il marchio Scriani, vecchio soprannome che serviva per distinguere la famiglia Cottini, i proprietari hanno voluto dare identità a una lunga tradizione spesa nel mestiere vitivinicolo. Il nome deriva da Scrivan, località dove ha sede l’azienda e dove anticamente erano presenti i dotti scrivani. L’azienda si trova a Fumane, nel cuore della Valpolicella Classica, zona famosa per i suoi vini. I principali vigneti sono situati su due bellissime colline: Monte Sant’Urbano ad est e La Costa a ovest. Qui il vulcanico Stefano Cottini è il titolare, coadiuvato dalla giovane moglie Mariangela e dalla figlia Mara. Stefano è un viticoltore, erede di una famiglia da decenni vocata al vino, è letteralmente innamorato dei suoi vigneti. Osservando grandi produttori, frequentando e documentandosi e aggiornandosi sulle innovazioni tecnologiche, ha preso saggezza dai vecchi valori e dalle esperienze del passato, riuscendo con semplicità e un pochino d’incoscienza a imporre la propria autenticità. L’azienda non produce solo vini rossi della Valpolicella come l’Amarone, ma anche ottimi bianchi della principali Doc scaligere e bollicine. Ospite della puntata sarà il veronese Beniamino Vignola, ex calciatore oggi imprenditore che ha militato nella Juventus di Michele Platini.

CORRELATI
Primo Piano
Le immagini dalla webcam della A22
 
Condividi la Notizia
 
Entro Ferragosto, dal venerdì al sabato

Riapre il parcheggio
di piazza Corrubbio
con 110 posti auto

Condividi la Notizia