TEDx e il mondo digitale
Ecco il primo «Salon»

Un'edizione di TedX
Un'edizione di TedX
Luca Mazzara28.06.2020

Come può il mondo dei servizi digitali agevolare la soluzione di molte cambiamenti in atto? E come ci si può rapporto con questa accelerazione tecnologica? Domande a cui ormai tutti cercano risposte, non più solo gli addetti ai lavori o chi lavora nel settore ma la maggior parte dei cittadini, a maggior ragione dopo un periodo di lockdown in cui ognuno si è trovato a che fare di continuo con smartphone, tablet e molti altri dispositivi. Un tema che coinvolge tutti sul piano personale e politico, il semplice cittadino, come le aziende, le professioni e le istituzioni. Un tema che la prima edizione di TEDx Verona Salon cercherà di sviluppare da varie angolazioni, per capire la situazione attuale e le prospettive future.

 

I “ Salon” sono tre eventi virtuali nati dalla collaborazione tra il gruppo editoriale Athesis e TEDxVerona: il primo dei tre appuntamenti online è in programma il 29 giugno, verrà trasmesso in streaming sul sito di TEDxVerona e sul sito www.larena.it, in diretta su Radioverona e la sera su Telearena.

Il tema è quello della «digital acceleration», con tre diversi relatori. Ad Antonio Perini, ingegnere e imprenditore veronese “re” delle startup, si aggiunge Francesco Guidara, giornalista finanziario e analista di mercato (vedi scheda a fianco).

«L'abbiamo scelto perché è una figura che ha indagato i processi del cambiamento sociale ed economico sotto molteplici punti di vista negli ultimi 30 anni», spiega Leopoldo Tinazzi, event designer di TEDx Verona, «in primis a partire dalla sua formazione in scienze politiche, poi con una carriera da giornalista finanziario e infine come marketer può vantare un punto di vista unico su quella che la trasformazione del mondo in atto». Il tema della «digital acceleration», centrale nel primo appuntamento con i Salon di TEDx, diventa ancora più importante nel post quarantena per il Covid 19.

«La digitalizzazione va studiata, implementata e dove necessario normata. Pensiamo a come ognuno di noi abbia usato gli smartphone durante il lockdown, a come è cambiato il mondo del lavoro e amolto altro ancora, il nostro obiettivo è portare all’attenzione del grande pubblico certe temi che hanno a che fare con la digitalizzazione e la tecnologia ma che non devono più essere considerati di nicchia». Anche grazie alla formula streaming, senza pubblico dal vivo ma solo online. «L’evento sarà aperto a chiunque, finora quelli passati erano sempre pieni e non riuscivamo a soddisfare tutte le richieste, così potremo raggiungere moltissime persone», va avanti Tinazzi, «magari mancherà l’occasione del confronto diretto, ma ci sarà comunque una sezione per interagire con domande e risposte».

Portando alla luce personaggi e realtà che non sempre finiscono in prima pagina. «Da sempre la nostra missione è raccontare le storie di persone del nostro territorio che hanno raggiunto grandi risultati spesso all’estero o in settori particolari, quello che vogliamo portarci a casa è la visione di come il mondo stia cambiando e le prospettive future su tanti aspetti della nostra vita.