Pallone d'oro

Porcelli la superstar dell'edizione 2019

Michele Porcelli durante la premiazione
Michele Porcelli durante la premiazione
Nicolò Vincenzi13.06.2020

Michele Porcelli, Davide Leonardi e Alessandro Filippi: tre nomi che hanno lasciato il segno nell’edizione 2019 del Pallone d’oro. Nella notte delle stelle all’Hollywood, speciale location dove poco più di dodici mesi fa si erano tenute le premiazioni del concorso, era stato questo il tridente a portare a casa l’ambito premio.

 

Michele Porcelli – all’epoca giocatore del Villafranca poi passato nelle fila dell’Ambrosiana – aveva conquistato il podio con la bellezza di 322.475 punti. Staccando così di parecchie preferenze i diretti inseguitori: Andrea Miatton, che di punti ne aveva racimolati poco più di 255mila, e Tommaso Marchesini con 214mila. Durante la serata, impreziosita dagli sketch del duo comico Pio e Amedeo, ma anche dai tanti personaggi del calcio professionistico di Verona, Chievo e Virtus, erano stati premiati pure i calciatori del pallone d’argento (Promozione e Prima categoria) e del pallone di bronzo (Seconda e Terza categoria). Per quanto riguarda l’argento a trionfare era stato Davide Leonardi (385.872 preferenze), punto di riferimento del Pozzo. Dietro di lui si erano piazzati, con notevoli colpi di scena soprattutto nell’ultimo conteggio, Nicola Avesani con 254mila punti e Yuri Brizzi che di tagliandi ne aveva collezionati 177mila. Come sempre la lotta per il pallone di bronzo è stata al cardiopalma sino alle battute conclusive.

A battersi, lo scorso anno, erano stati Alessandro Filippi, Daniel Zocca e Manuel Masenelli. Al fotofinish era stato proprio Filippi (all’epoca al Dorial, oggi al San Giovanni Lupatoto) a staccare i diretti avversari. Filippi aveva totalizzato 344.576 punti, secondo Zocca con 315mila e aveva chiuso il podio Masenelli con 128mila preferenze.