Zaia: «Un picco
è passato, ma
restiamo a casa» 

05.04.2020

Zaia in diretta parla del nuovo balzo di contagi in Veneto che supera gli 11.000 positivi al Coronavirus, con un balzo in avanti di 280 nuovi di infezione nell’ultimo bollettino della Regione, uno dei più pesanti negli ultimi giorni. Il totale è così di 11.226.

 

Pare proseguire invece il rallentamento dei decessi: solo 7 in più rispetto a ieri sera, per un totale di 631 morti dall’inizio dell’epidemia (584 il dato riferito solo agli ospedali). Un dato a due facce quello dei ricoveri: vi sono stati nelle ultime ore 9 pazienti in meno in area non critica, ma 2 nuovi ingressi nelle terapie intensive (329). Scende invece il dato dei soggetti in isolamento a casa (19.987). Non si registra nessun nuovo caso a Vò.

 

"Se vogliamo uscire di casa, dobbiamo restare in casa: non mi sento di dire che il picco è passato, dico che un picco è passato, ma dobbiamo restare in casa"

 

"Il dato dei contagiati lascia il tempo che trova, perché ce ne sono molti positivi asintomatici e non testati"

 

"Settimana cruciale che ci sta dando la direzione. Statisticamente il picco di casi positivi di oggi non ha rilevanza. La direzione ce la danno le intensive e si deve consolidare, se i cittadini non restano a casa ogni sforzo è vano. Dobbiamo vedere la tendenza e capire cosa succederà a livello nazionale il 13 aprile, mi auguro che non se ne discuta il 13. Noi dobbiamo attendere il prossimo Dpcm e da lì, al massimo, possiamo fare restrizioni. Sono preoccupato dal fatto che troppe persone siano in giro: se noi siamo i più virtuosi, non oso pensare gli altri.  Mi preoccupano anche le fake news, io oltre alla task force contro le bufale farei una bella sanzione penale per le notizie fasulle in rete".

 

"Dispositivi. Ieri sono stato superficiale: da Consip noi abbiamo avuto 150 respiratori intensivi e 30 da sub intensivi, un'altra cinquantina l'abbiamo recuperati da donazioni. Si allargano oltre le 825 postazioni di intensive. Ad Azienda Zero abbiamo dato mandato di fare un magazzino da sei mesi e ci siamo con ben  24 milioni e 700mila mascherine,13,3 milioni di mascherine chirurgiche, 7,6 milioni di tipo FFP2 e 3,7 milioni FFP3. Ogni giorno ne consegnamo 239mila alle Ulss.  Abbiamo anche accolto 12 pazienti dalla Lombardia"

 

"Oggi do una bella notizia: stanotte è stato fatto un trapianto a una bimba di 11 anni. Vuol dire che la macchina dei trapianti durante il coronavirus funziona e così pure la donazione degli organi"

 

"Salvini chiede riapertura chiese a Pasqua? Capisco che per chi è credente la questione sia rilevante, ma non si può. E mi fermo qui"

"Io tifo per ripartire, ma non può prescindere dal fatto che la comunità scientifica si deve esprimere con delle indicazioni di base"

 

"Settimana cruciale che ci sta dando la direzione. Statisticamente il picco di casi positivi di oggi non ha rilevanza.

 

 

 

 

CORRELATI