Zaia: «Siamo tornati a rischio elevato
Lunedì ordinanza, regole più rigide»

03.07.2020

Luca Zaia in diretta

TORNATI A RISCHIO ELEVATO. «Sta accadendo quello che vi avevamo annunciato. Siamo passati a livello di rischio elevato. Abbiamo un R/t 1,63 eravamo a 0,43. Noi abbiamo 5 positivi, 3 a Vicenza uno a Padova e uno a Verona. 52 isolati a Vicenza e 37 a Verona. Qui siamo davanti a persone che sapevano di qualcuno in Serbia diventato positivo, un altro sintomatico che rifiuta di farsi ricoverare e intanto va a feste e funerali, di una donna che dice di avere avuto contatti con il caso zero ma si rifiuta di dire che contatti e movimenti ha avuto.

E' fondamentale che ci sia un tso obbligatorio, non possiamo stare lì a discutere, abbiamo le armi spuntate, mi auguro che il governo ci dia qualche arma in più perché così andiamo allo schianto. Abbiamo un centinaio di persone in isolamento. Per sei-sette giorni abbiamo dei positivi che hanno continuato a fare la vita di sempre. Sono veramente rammaricato e se ci sono elementi per fare denuncia nei confronti di chi non rispetta l'isolamento, mi auguro si proceda.Abbiamo buttato via 4 mesi a parlare di cosa? Di banana. Morale: grazie a questi signori siamo passati da rischio basso a rischio elevato. Anche se dal punto di vista sanitario posso tranquillizzare: il focolaio è circoscritto  e ne sappiamo la storia, è importata e dimostra che il nostro territorio è indenne. Ma quel che è accaduto è davvero grave. Questo Paese ha bisogno di senso civico.»

 

ORDINANZA. «Lunedì presentiamo un'ordinanza per inasprire le regole per quanto possibile. Per me una persona che sa di essere positiva e continua ad andare in giro va arrestata, potete scriverlo. Come non può essere che sia il paziente a decidere, se rifiuta il ricovero deve esserci la possibilità di sottoporlo a trattamento sanitario obbligatorio. E poi bisogna essere severissimi anche sugli isolamenti fiduciari.

 

Dobbiamo lavorare nell'ambito della legge, ma la multa è di mille euro, cosa vale la vita di una persona? Mille è euro? E' ridicolo. C'è un vulnus a livello nazionale è palese, è bene che il ministro Speranza metta in fila questa cosa per governare, anche con fermezza se serve, i positivi e le persone in isolamento fiduciario. Chiamatelo Tso o in un altro modo, ma bisogna trovare un modo. Se a settembre avremo ancora le terapie intensive non sarà per colpa delle aperture, ma perché qualcuno non ha usato la mascherina quando doveva»

 

IL BOLLETTINO. Cinque nuovi contagi ma nessuna vittima in più in Veneto per il Coronavirus nelle ultime 24 ore.  19.314 (+5) il numero dei casi di positività totali dall’inizio dell’epidemia, mentre quello dei decessi totali (tra ospedali e case di riposo) sale di uno a 2.023. Stabile il dato dei malati nelle terapie intensive (8), mentre scende di un’unità quello dei ricoverati nei normali reparti ospedalieri Covid, 171 (-1). 

 

CORRELATI
Primo Piano
Le immagini dalla webcam della A22
 
Condividi la Notizia
 
Entro Ferragosto, dal venerdì al sabato

Riapre il parcheggio
di piazza Corrubbio
con 110 posti auto

Condividi la Notizia