Ex caserma Serena, aggredisce un medico e una infermiera: arrestato

La caserma Serena a Casier (Treviso) dove sono ospitati i profughi (foto google street view)
La caserma Serena a Casier (Treviso) dove sono ospitati i profughi (foto google street view)
01.08.2020

Un migrante gambiano di 26 anni, ospite dell’ex caserma Serena a Casier (Treviso), dove nei giorni scorsi sono stati riscontrati diversi ospiti positivi al virus, è stato arrestato stamani dopo aver aggredito un medico e un’infermiera all’interno della struttura, danneggiando un pc e alcune brandine.

 

Nei suoi confronti vengono ipotizzati i reati di resistenza a pubblico ufficiale, atti di violenza e danneggiamento. Il giovane, negativo al Coronavirus, è entrato in una sala del centro, dapprima minacciando il personale poi strattonando il medico e distruggendo il pc e una stampante che l’infermiera stava utilizzando per gli screening agli ospiti del centro.

 

 

CORRELATI
Primo Piano
Le immagini dalla webcam della A22
 
Condividi la Notizia
 
Entro Ferragosto, dal venerdì al sabato

Riapre il parcheggio
di piazza Corrubbio
con 110 posti auto

Condividi la Notizia