Coronavirus
nuovo focolaio
nel Vicentino

Il laboratorio dell'ospedale San Bortolo
Il laboratorio dell'ospedale San Bortolo
02.07.2020

Un nuovo focolaio di coronavirus nel Vicentino. A confermarlo è il presidente del Veneto, Luca Zaia. «Sono stato informato immediatamente dal Dipartimento Prevenzione del focolaio di Covid di Vicenza e sto seguendo nei minimi dettagli la questione», spiega il governatore. Intanto, prosegue Zaia, «si sta provvedendo a fare la contabilità dei positivi, per fortuna pochi, e ad un massiccio piano di isolamento fiduciario di tutte le persone venute a contatto con i positivi».

 

Si tratterebbe di un'azienda di Pojana Maggiore dove sono stati riscontrati quattro casi di positività al Covid: una trentina le persone in isolamento. Il focolaio sarebbe legato al nuovo caso rilevato ieri al San Bortolo di Vicenza: quello di un imprenditore di 64 anni che abita in un comune del Basso vicentino che si è recato per affari in Bosnia, in auto assieme a due amici, ed è tornato con il coronavirus. Zaia aggiunge che domani, nel corso della conferenza stampa già prevista alle 12.30 nella sede della Protezione Civile a Marghera, renderà noti «tutti gli sviluppi della situazione e l’esatta contabilità degli isolamenti».