Bimbo di 2 anni morto in incidente stradale: l'autopsia blocca l'espianto

Il piccolo Davide Torresan, morto dopo l'incidente
Il piccolo Davide Torresan, morto dopo l'incidente
14.12.2019

L'autopsia blocca l'espianto degli organi del piccolo Davide Torresan, il bimbo di 2 anni, morto in seguito a un incidente incidente stradale avvenuto il 7 dicembre a Colceresa, nel Vicentino.

 

Come riporta Il Giornale di Vicenza, nel pomeriggio di giovedì era tutto pronto all'ospedale di Vicenza per procedere al prelievo degli organi del bimbo: i genitori, di Thiene, avevano dato il consenso e l'iter previsto dalla legge era stato completato. Il chirurgo era già al San Bortolo per prelevare i reni, mentre gli specialisti erano in arrivo negli altri ospedali italiani dove gli organi, tutti funzionali, erano destinati. Quattro piccole vite li aspettavano. Ma è giunto lo stop: la procura ha stabilito che l'espianto non poteva essere fatto, perché avrebbe inficiato l'esame autoptico, necessario ai fini dell'inchiesta. Uno "scontro" di ragioni e di aspettative, in una vicenda tragica.

 

La famiglia era stata coinvolta in uno schianto avvenuto nel tratto di superstrada che attraversa il territorio comunale di Colceresa. Erano le 18.30 quando i Torresan, a bordo della loro utilitaria, sono stati centrati in pieno da un Fiat Doblò. L’impatto era stato violentissimo, le condizioni del piccolo Davide, che era ben allacciato al seggiolino posteriore, erano parse subito disperate. All'inizio sembrava reagisse alle cure, poi però si è aggravato.