Bimbo abbandonato
a Rosolina, «Giorgio»
ora ha una casa

Ok all'adottabilità per il piccolo «Giorgio»
Ok all'adottabilità per il piccolo «Giorgio»
21.05.2019

Il Tribunale dei Minorenni di Venezia ha concluso positivamente la pratica di adottabilità del piccolo "Giorgio", il neonato abbandonato a Rosolina (Rovigo) e trovato all'interno di una borsa, il 24 aprile scorso, abbandonato nei pressi di un cimitero.

Il piccolo - informa l'Ulss 5 Polesana - nei giorni scorsi è stato dimesso dalla neonatologia dell’Ospedale di Rovigo ed è stato portato dai genitori, una coppia vicentina, nella sua nuova casa. Il neonato era stato trovato con ancora il cordone ombelicale e la placenta dall'equipaggio di un'ambulanza allertato da due anziane che avevano notato la borsa abbandonata e percepito il suo flebile pianto.

Era stato chiamato Giorgio dal nome dell’infermiera del Pronto Intervento che per prima l'ha preso tra le braccia e poi lo ha adagiato nella culla termica dell’ospedale di Rovigo. Una storia che aveva commosso e toccato tutta l'Italia. La macchina della solidarietà si era subito messa in moto e tantissime buste con giocattoli e vestitini erano stati fatti recapitare all'ospedale di Rovigo.

E parallelamente era partita una vera e propria corsa all'adozione: era state infatti più di ottomila le coppie da tutta Italia che avevano fatto richiesta di adottarlo.