Voucher per quattro gare «regalati» alla società

A.P. 12.05.2020

Chiamatelo crowdfunding, solidarietà o altruismo. E' la passione a comandare. I tifosi sono fatti così, la squadra del cuore se la legano al dito e vada come vuole il coronavirus, restano al loro fianco. L'ultima partita all'Agsm Forum risale a più di tre mesi fa, il 9 febbraio fu un vero spasso, vittoria 71-58 su Forlì, poi arrivò il lockdown che mandò a casa tutti. I quattro ingressi dell'abbonamento rimasti, con Montegranaro e le tre partite della fase a orologio, non sono rimborsabili, per cui la società ha deciso di trasformarli in voucher spendibili entro l'anno. Una decisione che molti tifosi hanno preferito tradurre in sostegno gialloblù. «Brava la società! Non eserciterò l'opzione, aspetto la prossima stagione con grande entusiasmo», commenta Carlo. Eva aggiunge: «Grazie presidente per il gesto, io rinuncio volentieri. A quando la nuova campagna abbonamenti?», e via ancora, esortando Gianluigi Pedrollo a «fammi rivivere le emozioni che mi dà questo sport», «usa il mio voucher per comprare Gallinari»; «anche noi dobbiamo fare la nostra» esorta Armando, e per Elena il presidente si deve impegnare «a mantenere vivo il basket a Verona». Federico pone la sua condizione, che rimanga «in blocco la squadra, un peccato rinunciare a questi uomini, e fidatevi che molti vogliono restare». Sul blocco gialloblù con ancora un anno di contratto ci sono Guido Rosselli, i due Giovanni, Severini e Tomassini mentre con Mattia Udom la Scaligera potrebbe avere un'estensione sulla parola. Scontata la conferma di Andrea Diana che metterà nero su bianco nei prossimi giorni, ma il popolo gialloblù reclama anche Mitch Poletti, e Francesco Candussi che sembra destinato a salire di categoria.