Tomassini chiude col passato Love, è corsa contro il tempo

Giovanni Tomassini in entrata nella sfida di Montichiari FOTOEXPRESS
Giovanni Tomassini in entrata nella sfida di Montichiari FOTOEXPRESS
Simone Antolini 06.11.2019

Illuminante e illuminato. L’emergenza ha generato resilienza. E a San Severo tutti hanno visto che Giovanni Tomassini è oltre il guado. Ha superato le correnti cattive. Si è messo alle spalle il passato. Ha dimostrato di poter essere regista lucido ed ispirato di Verona. Più di quanto si potesse pensare oggi. In ritmo da subito. Devastante nei primi dieci minuti di gara. Dove ha messo otto punti pesantissimi. Scegliendo di percorrere la retta via. Il fisico ha risposto molto bene. Sul piano mentale, l’ex play di Treviso non ha fatto emergere alcuna sofferenza. Sempre dentro alla partita. Ottimo pure l’impatto difensivo. Tomassini ha dato letture rapide, non ha mai balbettato palla in mano, dimostrando di essere ancora raffinato suggeritore. Verona, martoriata nelle rotazioni per effetto delle assenze concomitanti di Love ed Hasbrouck, ha trovato tutta l’energia di Tomassini. Rinato ma ancora in rinascita. E questa è dalle più belle risposate arrivata dalla trasferta felice di San Severo. E adesso? C’è la sfida di domenica contro l’Assigeco Piacenza nel mirino. La Scaligera ritrova da ex Jazzmarr Ferguson, che appare particolarmente ispirato nel vivere la sua nuova avventura in terra emiliana. Sotto i riflettori restano, però, i due Usa di Dalmonte. Al momento, fermi entrambi in infermeria. Per Kenny Hasbrouck (out per una lesione distrattiva al bicipite femorale della coscia destra), salvo sorprese ed interventi al limite del miracoloso da parte dello straordinario staff medico della Scaligera, ci sarà da aspettare almeno fino alla prossima trasferta, in programma il 17 novembre ad Imola. Tenendo conto che la Tezenis, proprio dal 17 al 24 dovrà affrontare tre partite in sette giorni: la prima contro l’Andrea Costa, poi il turno infrasettimanale del 20 al Forum contro Ferrara e poi ancora una trasferta, a Forlì, il 24 nell’anticipo in programma a mezzogiorno. Discorso diverso per Jermaine Love. Il club non vuole forzare i tempi di rientro del play americano ma, nella più positiva delle ipotesi, il regista americano potrebbe rientrare già nella gara casalinga di domenica contro l’Assigeco. Negativo era stato il provino al quale era stato sottoposto “J“ lo scorso venerdì al PalaFerroli. Riscaldamento, breve corsa, e poi lo stop che aveva costretto la Scaligera a depennare il nome del giocatore dalla lista dei partenti per la trasferta di San Severo. Love ha già saltato due partite di campionato. Assente nella trasferta di Orzinuovi, il play ha dovuto rinunciare anche alla gara in terra pugliese. I prossimi giorni saranno decisivi per delineare il futuro. •