Pallone d'oro: Cr7, la 90enne «innamorata»
di Edoardo e il cantiere per Daniel

Ludovica Purgato15.04.2019

 

Appuntamento imperdibile domani in edicola con un nuovo tagliando da cinquanta punti. La maxi schedina è pronta a rivoluzionare le classifiche del Pallone d'oro, d'argento e di bronzo.

Le edicole sono già state avvisate e sono pronte all'assalto. C'è chi si è assicurato un certo numero di copie prenotandole in anticipo al proprio edicolante, chi invece ha chiesto aiuto ad amici e parenti e chi infine andrà a caccia di punti preziosi setacciando tutte le attività commerciali del proprio paese.

 

LA NOVANTENNE PER CREMA

La corsa verso la serata degli Oscar del calcio dilettantistico veronese è sempre più competitiva. Non mancano poi retroscena inediti e curiosità tutte da scoprire. Un esempio? Una signora novantenne di Sona è rimasta affascinata dai racconti pubblicati sulle pagine de L'Arena e ha scelto di sostenere Edoardo Crema del Nogara, pur non conoscendolo di persona, ma apprezzando la sua storia. Intenzionata a dare il suo contribuito al giovane del Pallone d'argento, è riuscita a contattare la super tifosa di Bardolino Elena Bazerla, cercando il suo numero di telefono fisso sulla rubrica, e le ha consegnato circa seicento punti.

 

UN CANTIERE PER ZOCCA

O ancora prosegue il lavoro dei supporter del giovane Daniel Zocca del Team San Lorenzo. Per lui, in gara nel Pallone di bronzo, al velodromo di Pescantina è stato allestito un “cantiere”, con tanto di cartello di inizio lavori corredato dalla scritta “scusate il disagio stiamo lavorando per voi”.

Nella scorsa classifica Zocca era in testa, staremo a vedere se si confermerà al primo posto anche nella prossima, che uscirà martedì assieme al maxi tagliando. 

IL VIDEO 

 

CR7 IN GARA?

Ma le curiosità continuano perché in redazione è arrivata anche una busta contenente parecchi punti per un giocatore speciale che però non gareggia nella nostra competizione. Si tratta dell'attaccante portoghese in forza alla Juventus Cristiano Ronaldo. Non c'è dubbio: anche lui meriterebbe il primo posto nella nostra classifica, ma per una volta è bello lasciare spazio e visibilità a chi troppo spesso è lontano dai riflettori, ma mette in campo la stessa passione e voglia di giocare.

CORRELATI