Juric all'Hellas
«Contro il Lecce
servono punti»

Juric alla conferenza stampa di presentazione di Verona-Lecce
Juric alla conferenza stampa di presentazione di Verona-Lecce
Alessio Faccincani25.01.2020

Consapevole della forza del suo Verona, sensibile alle insidie della sfida contro il Lecce. Ivan Juric ha le idee chiare: «Domani mi aspetto la solita squadra, concentrata e spensierata», la traccia ribadita nella conferenza della vigilia. Il tecnico però avverte: «Il Lecce merita il massimo rispetto. Tre mesi fa probabilmente erano di un altro pianeta rispetto a noi. Dobbiamo essere molto attenti. Loro sono capaci di ottenere ottimi risultati anche in trasferta». Un ostacolo scivoloso al quale mancheranno il terzino Calderoni e l’ex di turno Diego Farias.

 

In casa Lecce il vero ballottaggio è sul modulo di gioco, fra uno schieramento difensivo a tre oppure a quattro.

 

Nella vigilia di Juric invece vanno solo sciolti i nomi degli interpreti del rodato 3-4-2-1 . «Borini? Non so se giocherà dall’inizio. Lui può aiutarci sia dietro la punta ma anche come riferimento centrale», il doppio binario. «Permettetemi però», il tecnico riporta subito la concentrazione sull’obiettivo salvezza, «di dire che domani il vero obiettivo sarà di muovere la classifica. Dobbiamo avvicinarci alla quota dei 40 punti, che è garanzia di salvezza. Proveremo a sfruttare anche questa occasione».

 

Gli ultimi messaggi infine sono sul fronte mercato. «Non possiamo dire che non venderemo nessuno finché è tutto aperto», afferma con schiettezza l’allenatore croato. «Anche in entrata, magari, servirebbero due o tre situazioni ma solamente se vanno a migliorare il livello della squadra. Intanto, però, ora conta solo il Lecce».

 

Il countdown è già partito.

CORRELATI