Qualche noia per Leverbe Ma in Calabria ci sarà

Maxime Leverbe
Maxime Leverbe
A.D.P.14.06.2020

L’allarme continua a suonare in difesa. Ieri mattina a guardare è rimasto Leverbe, uno degli insostituibili considerato lo stop a Vaisanen che ne avrà almeno per altre tre settimane per una microfrattura da stress al quinto metatarso del piede destro. Il brivido lungo la schiena di Aglietti è durato però appena un attimo. Semplice precauzione la decisione di lasciare a riposo Leverbe. Di nuovo al suo posto già domani nella ripresa fissata per le 18, orario in cui il Chievo si allenerà fino a giovedì. Venerdì mattina la rifinitura, alle 15.30 la partenza con un volo charter dall’aeroporto Catullo diretto a Lamezia Terme. Sabato alle 18 la partita a casa del Crotone. Domenica di riposo oggi, dopo una settimana in cui col gruppo sono tornati a lavorare Meggiorini dopo un leggero affaticamento così come Di Noia dopo aver smaltito lievi fastidi ad un ginocchio. Continua a crescere Cavar, potenziale convocato per la trasferta di Crotone insieme a Pavlev ora a destra sostituto di Frey. Nessun segnale invece da Colley la cui assenza a Veronello ormai è diventata quasi scontata. Il Chievo s’aspetta una settimana tipo soprattutto da Vignato, ultimamente spesso ai box per un dolore comunque trascurabile ad un piede. Non c’è infortunio, solo un fastidio con cui dovrà convivere per un po’. Migliora Ongenda, anche lui però chiamato ad una bella accelerata per ritrovare un minimo di brillantezza dopo aver superato piccole noie muscolari. La marcia di avvicinamento a Crotone comincia domani pomeriggio. Il conto alla rovescia è quasi finito.