L’Arena sul pullman Bluvolley Bazzoni: «Ci porterà lontano»

Javad Manavi con Morteza Sharifi SERVIZIO FOTOEXPRESSMorteza Sharifi, Aimone Alletti, Massimo Bettarello presidente Atv, Luca Bazzoni vice presidente Bluvolley, Stefano Zaninelli direttore Atv, Daniele De Pandis, Javad Manavi
Javad Manavi con Morteza Sharifi SERVIZIO FOTOEXPRESSMorteza Sharifi, Aimone Alletti, Massimo Bettarello presidente Atv, Luca Bazzoni vice presidente Bluvolley, Stefano Zaninelli direttore Atv, Daniele De Pandis, Javad Manavi
Marco Ballini 15.03.2019

«Un pullman che utilizziamo per le trasferte della regular season, ma l’augurio naturalmente è che possa fare moltissimi chilometri anche in occasione di quelle dei play off e della coppe». Luca Bazzoni, vice presidente di Bluvolley, ha rappresentato ieri mattina nella sede dell’ATV la società gialloblù in occasione della presentazione della nuova livrea del mezzo che porta la squadra di Grbic in trasferta. Ottimista perché «questo è un pullman che ci porterà fortuna, ne sono sciuro. È stato peraltro realizzato con tutti i confort possibili in prospettiva appunto di play off anche in località lontane. È lo stesso mezzo che sarà utilizzato anche per la prossima stagione per cui vediamo di fare il possibile affinché la squadra se ne serva a lungo centrando così obbiettivi molto ambiziosi». Tanti chilometri in trasferta già in occasione degli imminenti play off, magari accedendo ad una storica semifinale ? «I play off sono un altro campionato. Se li affrontiamo con la testa giusta, la voglia giusta, con tutto il bagaglio tecnico che abbiamo e ce la giochiamo bene secondo me è fattibile», afferma convinto Bazzoni. Aggiungendo che «come al solito bisogna avere anche un po’ di fortuna. Un allenatore ha detto che la gara finisce quando l’ultima palla tocca terra, quindi bisogna giocarsele tutte fino alla fine. Poi, se non sarà per questa occasione vorrà dire che ci sarà servito come esperienza in vista della prossima stagione dove cercheremo di fare ancora meglio». A meno di un improbabile sorpasso con Milano avanti di cinque lunghezze, Calzedonia chiuderà quasi sicuramente la regular season al sesto posto. Una mezza delusione rispetto alle aspettative di questa estate ? Per il vice presidente di BluVolley assolutamente no «poiché mai come in questa stagione staccare un pass per i play off è stato un traguardo importante poiché abbiamo visto come tutte le squadre si sono rafforzate ed alcune che avevano programmi ambiziosi magari ne sono rimaste fuori. C’è poi da dire che dal quinto al sesto posto non cambia nulla poiché vai ad affrontare o Trento o Civitanova. È vero che un mese fa avevamo anche accarezzato il sogno del quarto posto e allora sì le prospettive potevano cambiare, ma l’importante è che la squadra abbiamo superato quel breve momento negativo e si sia rimessa in carreggiata». Deve ancora concludersi la regular season ma già circolano le prime voci di mercato. Una di questa vede un forte interessamento da parte di Civitanova per Boyer quale sostituto di Sokolov dato in partenza per il fortissimo Kazan. Bazzoni non smentisce che l’opposto francese piaccia a molti «anche perché stiamo parlando di un fuoriclasse. Lui ha un contratto biennale con noi ma è chiaro che, dopo la sua ultima fantastica partita, le sue quotazioni siano ulteriormente salite e faccia gola a molte società. Il nostro desiderio è di tenerlo ma in questo momento non parliamo di mercato perché dobbiamo ancora terminare la regular season»., Comunque i tifosi sognano ai lati la coppia Kaziyski-Jaeschke, sarà possibile vederli giocare assieme con la maglia di Calzedonia?: «Se è per quello lo abbiamo desiderato tanto anche noi ma i tempi di recupero per l’attaccante statunitense si sono allungati. Fosse anche arrivato in questi giorni non so quanto sarebbe stato possibile aggregarlo subito alla squadra. Sarà per la prossima stagione dal momento che lui ha un contratto con noi. Con Kaziyski dobbiamo ancora parlarne ma è chiaro che ad averli nella stessa squadra tutte le società ci metterebbero la firma. Ne riparleremo dopo i play off». •