Gitto: «Felici per la salvezza E adesso vogliamo divertirci»

Carmelo Gitto in attacco, per due stagioni ha giocato a Verona
Carmelo Gitto in attacco, per due stagioni ha giocato a Verona
Marzio Perbellini 16.03.2019

Carmelo Gitto, il Melo come lo chiamano tutti, è uno degli ex del match di domani. L'altro è Toncek Stern. Insieme hanno contribuito a regalare alla Top volley Latina una salvezza tranquilla raggiunta con qualche giornata di anticipo rispetto alla fine della regular season. Traguardo che permetterà ai laziali di giocare contro Calzedonia con estrema tranquillità, in scioltezza, senza pressioni e con la voglia di chiudere la stagione davanti al pubblico di casa con una bella prestazione e, perché no, magari anche con una bella vittoria. Anche perché, al contrario di Verona, non hanno nemmeno bisogno di punti per difendere, o conquistare, una posizione migliore sulla griglia play off, visto che non li disputeranno essendo decimi in classifica a 25 punti. E, come ha detto da Nikola Grbic, l'allenatore di Calzedonia, il pericolo di affrontare squadre che hanno già raggiunto i propri obiettivi è proprio quello di trovarsi di fronte avversari che non hanno nulla da perdere e che di conseguenza possono esprimersi al massimo riuscendo magari a fare quelle cose che solitamente non riescono a fare. Sarà così? «Di sicuro sarà così. È vero», ammette Gitto. «Siamo contenti del risultato che abbiamo raggiunto e siamo abbastanza euforici. Ora giochiamo per divertirci e soprattutto a mente libera. E si sa che quando uno gioca a mente libera, in genere, vengono fuori delle belle partite. Basti pensare a Castellana che, a stagione compromessa, ha infilato due belle vittorie di fila, una proprio contro di noi. E poi noi, di sicuro, all'ultimo match in casa ci teniamo a fare anche bella figura e per questo proveremo a dare il massimo. Poi, si sa, Verona è un'ottima squadra e con l'arrivo di Kaziyski ha alzato il suo livello e noi lo sappiamo bene visto che ha esordito proprio contro di noi all'andata facendo la differenza. Ma stavolta cercheremo di riscattarci», promette. A Latina c'è anche un altro ex gialloblù, Toncek Stern, che ha disputato una stagione positiva. «Sì, sta bene, da quello che ho visto qui si è trovato bene. Il nostro punto forte è il gruppo, siamo tutti dei grandi lavoratori c'è tanto spirito di squadra». Una bella stagione anche per Gitto, soprattutto a muro. «Sì, positiva anche se io non sono mai veramente soddisfatto perché penso si possa fare sempre un po' meglio. Però non ho fatto male, sono contento soprattutto per la parte iniziale, in particolare a muro anche se poi ho avuto un po' un calo», dice. Domenica dunque per il Melo sarebbe importante chiudere in bellezza davanti ai propri tifosi. «Ci terrei molto, sarebbe un motivo di orgoglio per me. Poi ovviamente vediamo chi partirà titolare, decide il coach. Io comunque sarò pronto e a disposizione per dare il mio contributo», conclude. •