Aglietti: «Pronti
a soffrire
e ad aggredire»

Alfredo Aglietti
Alfredo Aglietti
21.05.2019

«Dobbiamo assolutamente giocarcele senza rimpianti. Facciamo quello che sappiamo fare in attacco, visto che abbiamo giocatori che possono segnare in qualsiasi momento, ma anche in difesa, perché è importante essere compatti e quindi subire poco».

Alfredo Aglietti ha le idee chiare su quello che deve fare il Verona nel doppio confronto col Pescara che mette in palio un posto in finale. «Bisogna essere ottimisti, sappiamo che il Pescara è un’ottima squadra, esperta e merita di essere qui per il campionato fatto, ma dobbiamo pensare a noi e nel doppio confronto partiamo con l’obiettivo di vincere almeno una partita. Siamo nelle condizioni di affrontarli perchè le ultime partite ci hanno ridato fiducia, condizione e convinzione nei nostri mezzi».

Il tecnico dell’Hellas ammette che «i 120’ di domenica scorsa possono farsi sentire. Qualcosa cambierò viste alcune indisponibilità e mi dà fastidio, mi piacerebbe avere tutti a disposizione (ma Zaccagni sarà indisponibile, ndr), però dobbiamo anche centellinare bene le energie».

«Il nostro obiettivo è di non concedere nulla, cercando di limitare un attacco forte e veloce come quello del Pescara, ma sarebbe presuntuoso pensare di dominare le partite - aggiunge - Bisogna leggere i momenti, quelli in cui c’è da soffrire e altri in cui aggredire».

1 2 3 4 5 6 >