Nicolò sogna
con «Amici», Arduini
alla corte di Maria

L’abbraccio tra Nico e Maria De Filippi
L’abbraccio tra Nico e Maria De Filippi
Giulio Brusati18.11.2019

C’è una band veronese tra i talenti della nuova edizione di «Amici», la numero 19, partita l’altra sera su Canale 5. Maria De Filippi ha dato la maglia – anzi, la felpa - della sua scuola a Nicolò Arduini, classe ’95, voce e leader di I Nico, presentatosi alle selezioni in duo. Ad accompagnare il cantante, che ha suonato il basso, è stato infatti Juri Scala, suo compagno anche nella precedente avventura musicale con il quintetto Traccia 24.

 

«Accontentarmi non è una cosa che mi appartiene. Mi ero fermato con la musica per le tante porte in faccia e spero che Amici sia la mia occasione»: questo il messaggio di Nicolò che la De Filippi ha letto come presentazione dell’esibizione del duo. Per la prova davanti ai giudici, cioè ai professori di canto Rudy Zerbi, Stash dei Kolors e, da quest’anno, Anna Pettinelli, INico hanno eseguito un brano del rapper (e soulman) Frah Quintale, «Si, ah». Groove marcato, cantato-rappato, presenza scenica e tecnica strumentale: a Nicolò e a Juri non è mancato nulla e il verdetto è stato positivo.

 

L'articolo completo su L'Arena oggi  in edicola