I Nuovi Cedrini tornano con «A un metro da me»

Il video di «A un metro da me» dei Nuovi Cedrini
Il video di «A un metro da me» dei Nuovi Cedrini
16.03.2020

Giulio Brusati L’amore ai tempi del coronavirus, quando si deve stare almeno a un metro di distanza. A strappare un sorriso in questi tempi cupi sono i Nuovi Cedrini, la ironic band veronese che torna a incidere un nuovo singolo a 14 anni dall’ultima uscita collettiva. Si tratta di una «instant song» che mette in musica le disposizioni del decreto per contrastare il Covid-19. «La nostra canzone è nata sì con la consueta ironia», spiegano Leonardo Maria Frattini (chitarra e voce) e Fabio Rocco Casarotti (voce) ma si tratta di un sincero invito a rispettare le regol. Purtroppo le ultime notizie ci hanno un po’ demoralizzato, per la situazione, innanzitutto, e poi per la nostra iniziativa. Ovvio, le proporzioni sono diverse… Abbiamo pensato anche di insabbiare tutto, ma abbiamo meditato che però non c'è nulla di male in questa canzone, anzi». Al di là delle strofe scherzose, infatti, “A un metro da me” è un invito a rispettare le regole. «Nei titoli del video – girato a Verona, in un appartamento del centro e in via Sottoriva», raccontano i Cedrini, «abbiamo pensato proprio di mettere la scritta "Per e nel rispetto delle regole"». Il brano è nato su suggerimento di un amico della band, Rosario Messina, che gestisce una seguita pagina Facebook legnaghese, “Accade a Legnago... civiltà e inciviltà legnaghese!". «Infatti da qui parte anche l'incipit del ritornello "Accade che..."», spiega Frattini. «Volevamo affrontare il discorso della distanza di un metro citata nel decreto sul Covid-19. Colto al volo tale suggerimento, la canzone è nata in un battibaleno; il provino è stato condiviso, quasi per caso, anche con altri colleghi, tra cui subito entusiasta Fabio Rocco che mi ha scritto subito: Dobbiamo farla!». E così tra contributi casalinghi, via chat e mail, il giorno dopo è nata una reunion virtuale dei Cedrini. «Oltre a noi due», raccontano Leo e Rocco, «hanno suonato Odello Bandeide, Gianluca Goltara e Davide Mirandola. L'entusiasmo ci ha contagiato e abbiamo pensato al video, realizzato grazie agli amici Carlo Tombola e Corrado Benanzioli». Le riprese, effettuate prima del nuovo decreto e dell’invito a restare a casa, vedono Rocco e la sua fidanzata alle prese con un metodo efficace per calcolare il metro di distanza: «La canzone in realtà vuole essere una metafora delle difficoltà delle relazioni e sulla distanza non solo fisica tra individui». •