Le «Streghe»
di Artefatto fanno
beneficenza

Michela Pezzani12.08.2019

Al centro sportivo di Valmorsel di Salizzole ha colpito il segno due volte la riuscita rivisitazione della tragedia shakespeariana Macbeth ribattezzata Streghe dalla compagnia Artefatto diretta da Fabrizio Piccinato.

 

La sanguinolenta vicenda definita da Artefatto insolitamente tragica da diventare commedia senza perdere però il suo pathos ha entusiasmato il folto pubblico nell'accogliente spazio immerso nella campagna e inoltre dato le offerte libere del biglietto d'ingresso in beneficenza per il sostegno economico e sociale di famiglie bisognose della zona attraverso l'associazione Bottega solidale e il Comune di Salizzole.

 

La commedia ha riconfermato la sua originalità creativa e recitativa già gustata in città a Teatro nei cortili dove il lavoro ha aperto la rassegna a giugno al chiostro di Santa Eufemia e va riconosciuta al gruppo la capacità di raccontare un classico così celebre in una forma particolare che mescola al dramma inserti di comicità aggiunta che nell'originale non ci sono ma aiutano il pubblico a vedere l'altra faccia delle situazioni.

CORRELATI